Manette per una prostituta cinese

La donna, clandestina, arrestata a Gallarate dove "esercitava" vicino alla stazione; in manette anche un pregiudicato marocchino arrestato a Sacconago

Due arresti tra ieri ed oggi nell’ambito delle operazioni di controllo del territorio intraprese dai carabinieri della compagnia di Busto Arsizio. Lunedì a Gallarate, in piazza Giovanni XXIII, nei pressi della stazione ferroviaria, è stata arrestata una prostituta 40enne di origine cinese, clandestina, per violazione della legge Bossi-Fini sull’immigrazione. Non si tratta peraltro del primo arresto nella zona legato alla prostituzione, ogetto di ripetute operazioni dei militari nelle ultime settimane; colpisce anche la diffusione nel fenomeno di persone di origine cinese, una new entry recente ma in pieno sviluppo nel mercato dell’autoproclamato "mestiere più antico del mondo".

Un secondo arresto è avvenuto stamattina a sacconago di usto Arsizio in vicolo Schiera, nel centro storico della frazione. Qui è caduto nella rete dei carabinieri un giovane marocchino di 30 anni, clandestino e pregiudicato per reati vari.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 29 Gennaio 2008
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.