“Marameo”: e Iachetti fa cinema sulla Tivù Svizzera

In onda il 6 gennaio un tivù movie che vede protagonista il comico di Luino

La Befana porta alla tivù – per chi ha ancora il piacere di godersi la tivù svizzera, sul digitale terrestre – del buon cinema umoristico.  Domenica 6 gennaio infatti su TSI 1 verrà messo in onda, alle 21, “Marameo”  film tv coprodotto dalla TSI e interamente girato nella Svizzera italiana. Una produzione di cui è protagonista  Enzo “Enzino” Iacchetti, protagonista di Striscia la Notizia e di molto altro in Italia, che si sperimenta con questo tivù movie diretto da Rolando Colla e coprodotto da Peacock Film di Zurigo e da RTSI nell’ambito del Patto dell’Audiovisivo, sistema di cooperazione fra SSR e produttori cinematografici indipendenti, mirato al sostegno della cinematografia Svizzera.

Marameo, che vede tra i protagonisti anche Raffaele Pisu e in una piccola parte anche il figlio di Enzo, Martino,  è una “commedia familiare” sulle difficoltà di un padre che vede sua figlia adolescente allontanarsi da lui: Ottavio (Enzo Iachetti)  è un impiegato comunale sulla cinquantina. Il suo lavoro non è particolarmente stimolante, e i rapporti col capoufficio non sono dei migliori. Sua moglie Piera lavora in una gioielleria. Ha diverse attività fuori casa e non ha molto tempo per lui. La figlia quindicenne Nina è completamente presa dalla sua relazione amorosa con il giovane Filippo.

Il giorno del compleanno di Ottavio, si arriva allo scontro: Nina non si presenta alla festa organizzata per la sera, e quando rientra alle due di notte, il padre la rimprovera aspramente.
La mattina dopo, Ottavio ha la febbre alta. La madre Franca lo viene a trovare e gli propone di andare a stare da lei per un po’, finché guarisce. Ottavio ritrova la sua cameretta come l’aveva lasciata: i poster dei Pink Floyd alle pareti, qualche giocattolo sui ripiani. Passa la notte dai genitori; il padre Ugo – ex poliziotto  – è contrariato per la presenza del figlio. Il giorno dopo Piera tenta di convincerlo a tornare a casa, ma Ottavio preferisce restare dalla madre. E’ contento delle attenzioni che lei gli dedica, e si diverte a giocare con Luca, il figlio della vicina, di 8 anni. Alla lunga, Ugo non ne può più di avere il figlio cinquantenne tra i piedi e lo sbatte fuori di casa. Ottavio allora si dà da fare per realizzare un suo sogno di bambino: volare sopra i tetti della città…
Il resto, vedrete alla tivù.

 

 

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 04 Gennaio 2008
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.