Molestie a bimbo in ospedale, il pm si oppone al patteggiamento

Volontario ospedaliero accusato di aver infastidito un bimbo di 9 anni ricoverato a Tradate

Un volontario ospedaliero accusato di atti sessuali su minori è comparso oggi davanti al giudice dell’udienza preliminare del tribunale di Varese. L’uomo, è accusato di aver palpeggiato un bambino, nella primavera del 2006, mentre il piccolo era ricoverato al Galmarini di Tradate per problemi gastrointestinali. Il bambino, 9 anni, a qualche giorno dal ricovero aveva cominciato a mostrare ostilità nei confronti del volontario, che secondo le accuse avrebbe toccato il ragazzino introducendosi nella sua stanza con la scusa di guardare una videocassetta. Un episodio che ha scosso profondamente sia la famiglia del piccolo, sia l’associazione di volontariato che aveva immediatamente allontanato l’uomo. La famiglia non aveva presentato denuncia, ma l’ospedale aveva lo stesso segnalato, come da procedura, l’episodio alla procura della repubblica di Varese. Oggi l’udienza di fronte al gup Giuseppe Fazio, che è iniziata con un passaggio tecnico, ovvero la riclassificazione del reato di atti sessuali su minori con una ulteriore aggravante, quella di essere stato compiuto su un bambino di età inferiore ai dieci anni, e non ai quattordici come inizialmente stava scritto nel fascicolo della procura. La famiglia si è costituita parte civile con l’avvocato Luca Ciacci del foro di Busto Arsizio. La difesa dell’uomo ha fatto richiesta di patteggiamento, il pm Agostino Abate non ha dato parere favorevole, e su richiesta della difesa l’udienza è stata aggiornata al prossimo 8 maggio. A più di un anno dai fatti, va registrato che il volontario oggi sotto accusa, di Mozzate,  ha seguito un programma terapeutico psichiatrico.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 17 Gennaio 2008
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.