«Non serve chiudere una strada per mandar via le prostitute»

Sinistra democratica si scaglia contro la decisione del sindaco di chiudere il traffico in via Saporiti per la troppa presenza di lucciole

riceviamo e pubblichiamo

In merito al provvedimento del sindaco leghista  di Lonate Ceppino che  vieterà il transito di via Saporiti  ai non residenti  per risolvere il problema della sicurezza , del  traffico e della presenza di alcune prostitute… penso che sia una decisione assurda perché via Saporiti è  come Via Vittorio Veneto che collega Lonate a Vengono Inferiore ,  o come via Piave (che collega Lonate a Tradate)  o come via della Costa (la strada della Valle ) che collega Lonate a Cairate: si tratta cioè di una strada transito da e per Lonate Ceppino che è utilizzata anche da chi non è residente per andare a lavorare o recarsi  nei comuni viciniori .

La conseguenza di questo provvedimento sarà che gli automobilisti non residenti percorreranno la via della Valle che attraversa il centro di Cairate, che vedrà così aumentare il traffico…oppure andare fino a Tradate sulla Varesina  e  se per effetto domino anche in quelicomuni dovessero prendere provvedimenti simili,   chi deve andare a lavorare da che parte passa?  Non tutti hanno la fortuna di lavorare in via Piave come il Sindaco….

Ricordo anche che a Tradate gli amministratori locali,  leghisti pure loro, stanno  pensando  su come ridurre il traffico progettando una Varesina Bis che interesserà anche via Vittorio Veneto di Lonate Seppino. A proposito  gli altri comuni sono stati contattati? Cosa ne pensano i sindaci di Tradate,di Cairate e di Venegono?

E in materia di sicurezza e di traffico  perché non si mette la stessa attenzione anche  a via Piave  o via Vittorio Veneto? Gli abitanti di quelle vie sono per caso cittadini di serie B?  E non dica il Sindaco, per favore, che queste sono strade provinciali. Insomma secondo noi  per mettere in sicurezza Via Saporiti bisogna fare come hanno fatto in altri comuni in casi analoghi e cioè  mettere i rallentatori o dossi e  non rilasciare licenze edilizie a ridosso della via ed  aumentare la zona di rispetto stradale rivedendo  il PRG. Ed infine la smettano di continuare a parlare di prostitute come se Lonate  ne fosse piena. Non fanno una bella pubblicità a Lonate Seppino e comunque  di prostitute non ce ne sarebbe neanche una se non ci fossero i “clienti”. E meno male che ci hanno pensato a lungo per arrivare a questa decisione.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 24 Gennaio 2008
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.