Tragedia sui binari delle Nord ad Abbiate Guazzone

Una donna si è sdraiata e lasciata travolgere dal treno delle 11.18 diretto a Milano. Il traffico ferroviario è in tilt, ma la percorribilità è stata ristabilita

Una donna si è tolta la vita sui binari della stazione di Abbiate Guazzane, nel Tradatese: ha aspettato sdraiata l’arrivo del treno e si è lasciata travolgere dal convoglio delle Ferrovie Nord. L’episodio intorno alle 11.45 circa, il treno che transitava sulla linea Laveno-Varese-Milano era il numero 38, partito dalla stazione di Laveno alle ore 10.37 e diretto a Milano Cadorna.Sul posto gli uomini della Polizia Locale, i Carabinieri e la Polizia di Stato che indagano sull’accaduto. Il traffico ferroviario è rimasto bloccato per alcune ore nelle due direzioni. 

La linea è stata ripristinata alle 14.20. Nel frattempo le Nord hanno provato a spostare ugualmente i passeggeri, utilizzando un autobus come "ponte" tra la fermata di Mozzate e quella di Tradate. Attualmente la circolazione è tornata alla normalità, con ritardi dovuti all’accaduto.


In una nota LeNord esprimono il dolore per l’accaduto, e il cordoglio nei confronti della famiglia della vittima.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 16 Gennaio 2008
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.