Un piano per studiare i monti della Valcuvia

Un finanziamento della fondazione Carialo servirà a valorizzare i Sic, siti di interesse comunitario

Fondazione Cariplo ha stanziato un finanziamento di 30 mila euro per la stesura del piano di gestione dei Sic Monti della Valcuvia e Monte Sangiano. Il progetto avrà il costo complessivo di 73.600 euro di cui il 60% sarà finanziato dalla Comunità Montana della Valcuvia, attraverso i fondi della misura 3.5 e obiettivo 2, e il restante 40% verrà coperto da Fondazione Cariplo. L’ente valcuviano è stato designato gestore dei Siti di interesse comunitario da Regione Lombardia nel dicembre 2006, dopo aver attivato le procedure per la richiesta di istituzione dei Sic all’interno del proprio territorio. L’ambiente valcuviano rappresenta un importante tassello nella rete Natura 2000 per la conservazione dell’insieme di habitat e specie che caratterizzano l’ecosistema regionale.

I Siti di interesse comunitario della Valcuvia hanno la peculiarità e il valore di non essere inseriti all’interno di un’area protetta. Diventa così necessario approfondire lo studio del territorio e redigere un piano di gestione che consenta agli Amministratori di operare nel rispetto e valorizzazione dell’ambiente. Il documento andrà ad individuare gli elementi di pregio e criticità al fine di tutelare flora, fauna e particolarità geomorfiche e idrogeologiche. Tra gli obiettivi c’è la realizzazione di una cartografia delle grotte e pareti rocciose di rilievo e l’approfondimento delle conoscenze riguardo alcune specie di particolare interesse come il gambero di fiume, il nibbio bruno, il falco pellegrino, il martin pescatore e il picchio nero.

Il piano di gestione dei Sic si integra con gli altri progetti in ambito ambientale che Comunità Montana sta portando avanti, tra questi la realizzazione di una pista ciclopedonale, il monitoraggio ambientale del Sistema Informativo Sovracomunale finanziato dal progetto obiettivo 2 e le misure 3.5 per la produzione di energia rinnovabile. Comunità Montana attiverà inoltre un’agenda 21 locale denominata VV-Valcuvia21 per stendere il rapporto sullo stato dell’ambiente e mettere in atto azioni di divulgazione dei principi di sostenibilità.

Il percorso di approfondimento e regolamentazione sarà un processo partecipato e condiviso con le Amministrazioni locali, i singoli cittadini e le Associazioni, in particolare quelle venatorie e di agricoltori. Il lavoro verrà coordinato da un gruppo di cui fanno parte i rappresentanti dei Comuni coinvolti, Comunità Montana e Campo dei Fiori in quanto Ente gestore del Monte Martica appartenente al Sic.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 07 Gennaio 2008
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.