Il Giro passerà da Induno per ricordare Luigi Ganna

L'edizione 2009 passerà per la patria di "Luison", il primo vincitore della corsa rosa. Un omaggio al muratore che divenne campione

Se il Giro d’Italia disputato nella scorsa primavera ha onorato i prossimi due Mondiali di ciclismo con la tappa che ha collegato Mendrisio e Varese, l’edizione 2009 della corsa rosa tornerà a percorrere le nostre strade per un omaggio a un grande del passato.
Rcs Sport, la società che fa capo alla Gazzetta dello Sport, ha comunicato ieri di voler far transitare una tappa da Induno Olona, patria di quel Luigi Ganna che giusto un secolo fa vinse la prima edizione della corsa a tappe più amata d’Italia.
Ganna, che affinò i muscoli delle gambe pedalando ogni giorno fino a Milano e quelli delle braccia lavorando nei cantieri edili meneghini, venne folgorato dalla possibilità di correre in bicicletta dopo aver colto un terzo posto nel Giro di Lombardia del ’05. Quattro anni dopo la consacrazione: prima la Sanremo, poi il Giro, conquistato nonostante quattro forature nell’ultima decisiva tappa. Dopo tanta scarogna lo aiutò un po’ di fortuna: un passaggio a livello abbassato rallentò i fuggitivi guidati dal milanese Galetti, “scoiattolo dei Navigli”. Ganna rimontò e acciuffò la fuga in tempo per trionfare all’ombra del Duomo. Un successo varesino che fece ammutolire i tifosi del capoluogo, come tanti anni dopo accadde spesso nella pallacanestro e talvolta nel calcio.
Ed è con grande sportività che ora la quintessenza del giornalismo e dello sport milanese – la Gazzetta – rende il giusto omaggio a un campione che ha dato tanto lustro a Induno (che l’anno scorso volle un francobollo celebrativo e auspicò di vedere il Giro) e a tutto il Varesotto.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 26 agosto 2008
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore