Nicoletti: “L’imam di Varese agiva da solo?”

Le opinioni del leader di Movimento Libero in merito all'arresto di Abdelmajid Zergout

Riceviamo e pubblichiamo

Alessio Nicoletti, leader di Movimento Libero e consigliere
comunale di Varese, nell’esprimere le congratulazioni alle forze dell’ordine e alla procura per l’arresto dell’Imam di Varese, definisce l’arresto un segnale preoccupante di attività terroristica nel varesotto.
“Movimento Libero- afferma Alessio Nicoletti – vuole esprimere le proprie congratulazioni alle forze dell’ordine e alla procura per l’arresto dell’Imam di Varese. L’arresto di Abdelmajid Zergout rappresenta però un segnale preoccupante di attività terroristica nel varesotto. A questo punto- specifica Nicoletti- è legittimo chiedersi se l’ex imam di Varese agiva da solo o aveva un appoggio logistico e sostegno di altre persone nel varesotto.
Da uomo politico, ma soprattutto da cittadino di Varese,
sono estremamente preoccupato da quanto è emerso in queste
ore.
La cittadinanza vuole rassicurazioni e credo che il ministro varsesino dell’Interno possa e debba darle nelle prossime
ore.
Auspichiamo- conclude Nicoletti- che l’attività dell’ex imam sia isolata, e se così non fosse di avere una reazione rapida dello Stato rispetto ad attività che non possono che essere condannate da tutta la comunità, islamici in testa.”

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 18 agosto 2008
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore