Inizio da dimenticare per l’Armata Brancaleone

I lombardi alla prima uscita sono stati sconfitti 6-1 dalle Aquile del Sud Tirol. Nel prossimo fine settimana i ragazzi di Cacciatore saranno impegnati a Torino

Non è iniziata bene la nuova stagione agonistica dell’Armata Brancaleone, squadra di sledge hockey lombarda, che nella prima partita di Campionato sabato scorso a Egna ha subito un pesante 6-1 (0-0; 5-0;1-1) dalle Aquile del Sud Tirolo.
Se nel primo tempo i lombardi hanno saputo reggere al meglio ai numerosi attacchi altoatesini, la difesa ha ceduto nella seconda frazione, subendo la bellezza di cinque reti. La reazione dell’ultimo terzo, con il goal di Bruno Balossetti, non è stata sufficiente per accorciare più di tanto le distanze.

Martedì scoso, durante l’allenamento al Palaghiaccio di Varese, il coach John Cacciatore (condiviso con i Killer Bees grazie ad un accordo confermato per il terzo anno) ha parlato a lungo ai Brancaleoni radunati negli spogliatoi, cercando di rinnovare nei giocatori consapevolezza, determinazione e voglia di combattere.
Vedremo dunque se ci sarà qualche miglioramento soprattutto nelle condizioni psicologiche della squadra, che sabato 13 novembre a Torino dovrà affrontare entrambe le avversarie (Tori Seduti alle 10 e Aquile del Sud Tirolo alle 16.15) nelle prime due partite del triangolare organizzato dalla squadra piemontese. La quarta partita di campionato sarà domenica 14 novembre e vedrà di fronte i Tori Seduti e le Aquile del Sud Tirolo.

Procede intanto l’inserimento della disciplina dello sledge hockey tra le attività della federazione italiana sport ghiaccio, dato che il Comitato Italiano Paralimpico ha “ceduto” tutti i suoi sport a varie Federazioni Olimpiche e ha dato vita a delle nuove Federazioni Paralimpiche.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 12 novembre 2010
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore