La Pro Patria ha gli artigli: 3-2 alla Tritium

La squadra di Novelli recupera due gol di svantaggio e vince mostrando un grande carattere rimontando con l'uomo in meno. Altra doppietta per Ripa

Una vittoria incredibile della Pro Patria, una risposta con il punto esclamativo a chi invoca la liquidazione della società e un primato in campionato difeso con le unghie da veri tigrotti. Sotto di due gol all’intervallo contro la Tritium e sotto di un uomo per l’espulsione di Anania nell’occasione del rigore dell’1-0, nei primi 20′ della ripresa mette in campo tutto l’orgoglio e la voglia per ribaltare il risultato e, con una doppietta di Ripa, la rete di Nossa e la prova ottima del portiere Sala, classe 1993 ma carattere da navigato numero uno, porta a casa tre punti d’oro che le permettono di mantenere la vetta della classfica.

Galleria fotografica

Pro Patria - Tritium 4 di 21

FISCHIO D’INIZIO – La Pro deve dimenticarsi della situazione societaria e pensare solo alla partita contro la Tritium, che sicuramente non arriva a Busto Arsizio per fare la parte della vittima sacrificale. Novelli mantiene l’assetto che ha fruttato al meglio nelle ultime giornate, il 4-3-1-2 con Anania in porta, Marchetti confermato a destra e Som a sinistra in difesa con Zanetti e Nossa centrali. A centrocampo Calzi mantiene la posizione di playmaker davanti alla difesa, affiancato da Bruccini e Justino. In attacco Sarno agisce alle spalle di Serafini e Ripa. Nella Tritium mister Vecchi schiera, un po’ a sorpresa, un 4-4-2 con la coppia d’attacco formata da Sinato e Lenzoni.
Prima della gara il gruppo ultras tigrotto ha organizzato un sit-in di protesta contro le ultime “sparate” del patron Savino Tesoro, che in settimana ha minacciato di liquidare la squadra, esponendo uno striscione con scitto: “Un piccolo uomo non può cancellare una grande storia”.

IL PRIMO TEMPO – La Pro, spinta a gran voce dal proprio pubblico, parte spingendo e il primo tiro in porta arriva al 4′ con Sarno, che impegna Pansera alla parata a terra. Al 9′ un tacco volante di Serafini libera Bruccini sulla destra, ma il centrocampista anziché tirare prova il passaggio per Ripa che viene anticipato in calcio d’angolo da Teso. Sarno è molto ispirato e l’attacco biancoblu giro alla grande, ma in un paio di occasioni la conclusione tarda ad arrivare e la difesa ospite regge. Al 20′, dopo due tiri della Tritium che impegnano Anania, Zanetti, in proiezione offensiva, cerca il gran gol incrociando al volo di sinisto su un cross di Marchetti, ma il tiro sfiora il palo finendo sul fondo. Al 28′ arriva la svolta, ma per la Pro è una condanna. Su un lancio lungo, Lenzoni, in sospetto fuorigioco, fa la sponda per Sinati che prova a scartare Anania e cade a terra. L’arbitro vede il fallo del portiere e fischia il rigore espellendo in numero uno tigrotto. In campo entra Sala, classe 1993, che nulla può sulla battuta di Dionisi dal dischetto per il vantaggio ospite. Al 42′ arriva il raddoppio grazie a Lenzoni, che di testa batte Sala sfruttando un bel cross di Bortolotto dalla sinistra.

LA RIPRESA – La Pro tenta di ricucire il gap, ma con l’uomo in meno diventa difficile far breccia nella difesa ospite, anche perché il campo si fa mano a mano più pesante. All’8′ Ripa riapre la gara deviando oltre il portiere ospite un cross dalla sinistra di Sarno per l’1-2. Al 12′ è ancora il sinistro di Sarno a portare al gol, questa volta Nossa, che insacca di testa un corner. Al 16′ l’arbitro, in mischia, vede un fallo da rigore di Bortolotto su Nossa e fischia il penalty mostrando il cartellino rosso all’esterno ospite. Ripa dagli undici metri non perdona e firma il sorpasso. Poco alla volta la Tritium cerca di farsi rivedere. Prima Daldosso dalla distanza sfiora il palo, poi è Sala a salvare in uscita bassa su Lenzoni in uscita. Nei minuti conclusivi i milanesi si gettano in avanti cercando la rete per il pari, ma la difesa con Nossa e Zanetti attenti regge

TABELLINO

Pro Patria – Tritium 3-2 (0-2)

Marcatori: al 30′ pt Dionisi su rigore (T), al 42′ pt Lenzoni (T), all’8′ st Ripa (PP), al 12′ st Nossa (PP), al 17′ st Ripa su rigore (PP).

Pro Patria (4-3-1-2): Anania, Marchetti, Nossa, Som, Calzi, Bruccini, Justino (al 10′ st Pacilli), Sarno (dal 24′ st Nocciola), Ripa, Serafini (al 29′ pt Sala). All. Novelli.

Tritium (4-4-2): Pansera, Martinelli (dal 33′ st Bortolotto Roberto), Teso, Dionisi, Riva, Bortolotto Enrico, Corti, Daldosso, Chimenti (dal 20′ st Floriano), Lenzoni, Sinato (dal 20′ st Spampatti). All. Vecchi.

Arbitro: Barbeno di Brescia (Vigo e Drago).

Note: giornata autunnale, fredda e piovosa, terreno pesante ma in buone condizioni.

Ammoniti: Calzi, Ripa e Sala per la Pro Patria; Chimenti, Riva, Teso per la Tritium. Espulso al 28′ pt Anania (PP) per fallo da ultimo uomo, e al 12′ st Bortolotto (T), l’allenatore della Tritium Vecchi per proteste e Ripa al 47′ per proteste (PP). Calci d’angolo: 3-1 per la Pro Patria. Spettatori: 1120 circa.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 14 novembre 2010
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Pro Patria - Tritium 4 di 21

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore