“Nel nome dei figli”

Il libro di Vittorio Vezzetti racconta l'odissea di un padre separato tra i tribunali, la nascita di un'associazione di genitori e la speranza di un futuro diverso per i più piccoli

nel nome dei figli vittorio vezzettiEsistono giorni, nella vita di un uomo, che sono completamente diversi da tutti quelli che li hanno preceduti”. Comincia così “Nel nome dei figli” il nuovo romanzo scritto da Vittorio Vezzetti, medico pediatra di Ranco e responsabile scientifico sia dell’Associazione nazionale familiaristi italiani (Anfi) che della più importante associazione italiana di genitori, Adiantum
Quel giorno così diverso per Carlo, il protagonista del libro, è quello dell’ “udienza presidenziale”, l’inizio dell’odissea di un padre separato tra i tribunali italiani, uno spartiacque dal quale dipenderà il suo futuro e la possibiltà di trascorrere del tempo con il figlio. Se oggi in Italia quel giorno per molti papà (e mamme) non è più un passaggio scontato è anche grazie all’impegno di tanti genitori che come il protagonista di questo romanzo (e l’autore del libro) si sono uniti per far valere il diritto dei più piccoli ad avere "due genitori". Un concetto che sembra scontato ma che nei casi di separazione non lo è affatto. Il libro, che è un romanzo ma anche un saggio e un utile contributo per chi vuole capirne di più sul diritto di famiglia, racconta anche il cammino che ha portato alla nascita di Adiantum, l’associazione che oggi si occupa di sensibilizzare la società sul diritto dei bambini di avere una famiglia formata da una mamma e da un papà anche quando questi ultimi decidono di non stare più insieme. Un libro che, come spiega l’autore, per nascere ha avuto bisogno di poca “fantasia” ma di tanta esperienza.
«Dopo tanti anni di impegno sul campo per rivendicare il diritto alla bigenitorialità dei figli – ci spiega Vezzetti – mi sono voltato indietro. Ho visto le cose fatte, le conoscenze acquisite e ho voluto fissarle sulla carta; ma, attenzione, in un modo particolare che potesse essere fruibile da tutti». Il romanzo è articolato su più piani: «Un primo piano, elementare, basato sul racconto ricco di colpi di scena derivati dall’immaginario patto di sangue tra un anziano legale e un giovane cliente. Un secondo piano, più complesso, rivolto ai genitori separati e ai professionisti del settore che potranno apprendervi molti dettagli innovativi. Gli avvocati e gli psicologi impareranno sicuramente molte cose. Un terzo piano legato alla riflessione su temi eterni quali il contrasto giustizia assoluta-giustizia degli uomini, quello fra libero arbitrio e destino prederminato, il rapporto uomo-donna nella famiglia e nella società».

Nel nome dei figli
di Vittorio Vezzetti
Book Sprint Edizioni
15 euro





 

http://www.booksprint.it/public/libri/distribuzione_nazionale_0.pdf

http://www.nelnomedeifigli.it/






Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 03 Dicembre 2010
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.