Time incorona Zuckerberg uomo dell’anno

Il fondatore di Facebook è considerato dalla celebre rivista il personaggio più innovativo e potente del 2010. La vittoria è stata offuscata dall'eliminazione del fondatore di WikiLeaks

Il papà di Facebook, Mark Zuckerberg, è stato eletto da Time personaggio dell’anno. Zuckerberg, al quale quest’anno è stato dedicato anche un film di successo, ha vinto per aver dato la possibilità a oltre 600 milioni di persone di connettersi tra loro.

Facebook è diventato in breve tempo il nuovo simbolo del web, e ha cambiato anche il rapporto tra tecnologia e relazioni personali. La vittoria di Zuckerberg, però, sembra esser stata offuscata da una "censura" del Time. Il voto dei lettori, in realtà, avrebbe incoronato come vincitore Julian Assange, fondatore di Wikileaks. In realtà la redazione del Time ha sempre distinto il voto del pubblico dalle scelte editoriali, e anche quest’anno ha preferito incoronare un personaggio distinto.

Insomma, far vincere chi vede un mondo fatto solo di amici, secondo il Times, è preferibile a far vincere chi vede un mondo fatto solo di nemici.

Zuckerberg è appena un anno più vecchio di Charles Lindbergh, il primo e più giovane “man of the year”, scelto nel 1927 per la sua trasvolata atlantica. Ed ha la stessa età che aveva la Regina Elisabetta, ricorda ancora il direttore di Time, quando fu scelta dal settimanale americano nel 1952. «Ma a differenza della Regina, non ha ereditato un impero, lo ha costruito», scrive Stengel, ricordando per inciso come la monarca britannica proprio recentemente abbia aperto una sua pagina su Facebook.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 16 Dicembre 2010
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.