Testi scolastici: nei supermercati sconti fino al 20%

Anche la grande distribuzione è entrata nel commercio dei libri scolastici. Quanto si risparmia viene tramutato in buoni sconto sulla spesa

Con l’avvicinarsi dell’inizio delle scuole iniziano le preoccupazione delle famiglie per quanto riguarda l’acquisto dei libri di testo per il nuovo anno scolastico.  Il pensiero più grande riguarda il prezzo, spesso difficile da sostenere.

È così dunque che inizia la caccia allo sconto tra cartolerie, bancarelle dei libri usati e supermercati. In questi ultimi anni, infatti, accanto alle classiche librerie, si sta affiancando con sempre maggior organizzazione la grande distribuzione forte della possibilità di garantire sconti ai loro clienti.

I maggiori supermercati italiani hanno già iniziato la raccolta delle “prenotazioni”: Coop, Esselunga, Carrefour e Iper hanno allestito punti di raccolta o adattato mascherine on line sul proprio sito, offrendo sconti consistenti ai clienti dotati di "tessera fidaty".

Coop e Esselunga assicurano sconti del 15%, l’offerta di Iper sale fino al 20% così come Carrefour. Il meccanismo della grande distribuzione è semplice: il risparmio sull’acquisto dei libri di testo viene tramutata in buoni sconti da utilizzare all’intrerno del magazzino entro periodi variabili, di soli entro fine anno. 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 12 luglio 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore