Curiosity, il robot che cerca la vita su Marte

È decollato dalla base Nasa di Cape Canaveral. Analizzerà il suolo del pianeta rosso alla ricerca di condizioni in grado di permettere l'esistenza di organismi viventi

curiosity nasa robot marteLa Nasa ha dato il via a una missione storica su Marte. Può il pianeta rosso supportare la vita? È la domanda a cui dovrà rispondere "Curiosity", nome del nuovo robot decollato solo due giorni fa, lo scorso 26 novembre, dalla base di Cape Canaveral. Curiosity, potrà muoversi con facilità ed è dotato di tecnologie all’avanguardia mai sperimentate finora su Marte, che gli consentiranno di analizzare la composizione del pianeta alla ricerca di eventuali condizioni in grado di permettere la sopravvivenza di organismi viventi. «Finora abbiamo dimostrato che in epoche lontane sulla superficie marziana scorreva l’ acqua e l’ambiente era umido – dice John Grotzinger, a capo della spedizione -. Ora cercheremo la presenza di molecole di carbonio, cioè i mattoni chimici della vita. Questi sono i due requisiti per dire se in passato qualche forma vivente si era creata sul vicino pianeta e, magari, esiste anche oggi».

Il programma della missione prevede l’atterraggio di Curiosity su Marte tra 9 mesi, dopo aver percorso 570 chilometri. Il robot scenderà sulla superficie del pianeta rosso, in corrispondenza del cratere di Gale, una delle zone ritenute dagli scienziati più ricche di sedimenti. Dovrà analizzare terreno e rocce, raccogliere campioni che invierà al suo laboratorio ChemCam ossia Chemistry and Camera, per identificare gli elementi che lo compongono.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 28 Novembre 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.