Meno sapore in corso Matteotti, chiude Valenzasca

Serrande abbassate prima di Natale alla storica gastronomia del centro. Il motivo comune ad altri esercenti: "Affitti troppo cari"

Valenzasca, un altro negozio storico che se ne vaUn altro negozio storico della città se ne va. Chiuderà prima di Natale la gastronomia, rosticceria e salumeria Valenzasca di Corso Matteotti. Attiva da un secolo, ha servito la “Varese bene” con le sue prelibatezze, ma l’anno prossimo non rialzerà la saracinesca. «Chiudiamo. Quest’anno non arriviamo a Natale». Marco Bernasconi, titolare del negozio da trentun’anni con altri due colleghi, non ha voglia di parlare e dare spiegazioni. Il disappunto e la tristezza gli si leggono sul volto mentre continua a servire gli affezionati clienti, a pochi giorni dalla chiusura definitiva. Le motivazioni della cessata attività sembrano essere quelle di tanti altri negozianti, costretti a lasciare o a spostarsi dal “salotto buono” della città per i prezzi d’affitto che lievitano e la concorrenza della grande distribuzione che si fa sentire.

Galleria fotografica

Chiude Valenzasca 4 di 12

Valenzasca, un altro negozio storico che se ne va Così, al posto dei piccoli negozi, arrivano le grandi marche nazionali e internazionali, lasciando poco spazio a quelle insegne ricche di ricordi e di storia della città. 
È successo alla Cartoleria Marco, al gioielliere Buzzetti, alla macelleria Turati, alla confetteria Binda. La pasticceria Pirola si è spostata (ha inaugurato oggi il nuovo negozio), ed ora, un altro nome storico lascia il centro. L’avventura dei Valenzasca, infatti, è iniziata negli Anni ’20 in via Morosini per poi continuare in corso Matteotti. Tantissimi i varesini che hanno apprezzato le specialità della gastronomia che, soprattutto durante il periodo natalizio, sfornava dei piatti introvabili altrove.
Oggi il negozio è spoglio, è fornito solo dei prodotti che servono alla clientela di fiducia, ma entrando da Valenzasca si respira ancora la Varese di un tempo. I colori e l’arredamento raccontano di un periodo in cui, anche il negozio, diventava un luogo dove incontrarsi e scambiare due chiacchiere, dove si ordinava “il solito” e dove venivi servito con calma e gentilezza. Il lungo bancone è ben visibile all’esterno e la vetrina, ancora oggi, a pochi giorni dalla chiusura, mette in mostra piatti e prodotti di qualità.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 15 dicembre 2011
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Chiude Valenzasca 4 di 12

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore