“A Varese serve un vero centro di accoglienza”

L’analisi sulla povertà in città da parte di Luisa Oprandi, volontaria alla mensa dei poveri di via Bernardino Luini, struttura che accoglie anche 200 persone ogni sera

«A Varese servirebbe un vero centro di accoglienza, non solo un dormitorio, anche se questo è già un buon risultato». Luisa Oprandi è volontaria alla mensa dei poveri di via Bernardino Luini, struttura che ogni sera accoglie tra le 170 e le 200 persone. Non possono distribuire pasti caldi, ma sacchetti con contenuto il mangiare. La situazione in questi giorni di freddo è drammatica, anche per la distribuzione di coperte: «Cerchiamo di distribuire tutto con oculatezza – racconta -, in modo che tutti abbiamo qualcosa con cui scaldarsi e coprirsi».

Ma il vero problema, secondo la Oprandi, è che Varese non ha un vero centro di accoglienza: «Serve una struttura che sia in grado non solo di ospitare qualcuno per la notte; un posto che possa dare un pasto caldo in questi giorni freddo gelido. È necessario per affrontare la giornata. Si deve superare il pregiudizio e non ci si deve chiedere da dove vengono queste persone. Si deve passare il limite della provenienza e pensare che hanno solo bisogno di aiuto».

Ma chi è che accede alla mensa? «Sono persone italiane e straniere, soprattutto varesini. Molti li sento anche parlar in dialetto. Sono padri che vengono a chiedere il pasto per i figli, dicendo con molta dignità che loro si arrangeranno. Sono anziani che non arrivano a fine mese. Sono persone che vivono in cinque o sei in un locale senza riscaldamento. Sono persone che non hanno un tetto, Sono persone che chiedono aiuto. Persone a cui abbiamo il dovere di dare un sostegno». 

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 01 Febbraio 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.