Serafini-Cozzolino, la Pro Patria espugna Cuneo

I tigrotti passano 3-0 in Piemonte nel recupero della ventitreesima giornata. Doppietta per il capitano e grande prova per il bomber campano

La Pro Patria ritrova la verve migliore e nel recupero della 23a giornata, espugna il campo del Cuneo con un sonante 3-0 e sale a quota 31 in classifica. La gara si decide in apertura di primo tempo: al 14’ Cozzolino viene atterrato in area e l’arbitro decide per l’espulsione di Carretto e il rigore, realizzato da Serafini. La gara, in discesa per i tigrotti dopo quell’occasione, viene portata avanti agevolmente dalla squadra di Cusatis, che realizza la seconda e la terza rete con Cozzolino e ancora con Serafini nella ripresa.

FISCHIO D’INIZIO – Mister Giovanni Cusatis torna in panchina dopo la lunga squalifica e cerca di condurre la Pro Patria verso una vittoria che sarebbe importantissima per il futuro del campionato tigrotto. Formazione confermata rispetto alla gara di domenica di Borgo a Buggiano. Unico cambio sulla fascia destra di difesa, dove Bonfanti prende il posto di Gambaretti. In attacco Serafini e Cozzolino vengono supportati dalla fantasia di Giannone. Il Cuneo deve difendere il terzo posto e il tecnico dei biancorossi, Ezio Rossi, lancia Personè al fianco di Fantini in attacco.

PRIMO TEMPO – Nei primi minuti la Pro parte forte e mette all’angolo il Cuneo; al 7’ Bonfanti riprende una respinta della barriera su punizione di Giannone e scarica un destro che impegna Rossi, il portiere di casa, alla deviazione. Al 14’ l’episodio che cambia la gara: Cozzolino sfugge alla difesa cuneese e viene atterrato in area da Carretto. L’arbitro Intagliata di Siracusa assegna il rigore ed espelle il difensore mostrandogli il secondo cartellino giallo. Dal dischetto Serafini (foto) realizza spiazzando il portiere. L’allenatore piemontese si copre, sostituendo Personè con Passerò ma i tigrotti sono affamati e continuano a spingere forte.
Al 20’ Cozzolino impegna Rossi in una respinta con i piedi, ma al 29’ non gli lascia scampo battendolo con un preciso diagonale e siglando il raddoppio. Prima del finale di primo tempo Serafini sfiora il terzo gol mandando a lato di poco da posizione defilata.

LA RIPRESA – Il Cuneo ritorna in campo con Ferrario al posto di Fantini, in ombra oggi, ma la trama della gara non cambia con la Pro Patria in gran forma. I tigrotti si coprono con ordine e al 18’ trovano la terza rete ancora con Serafini, che sfrutta al meglio una bella azione manovrata dell’attacco biancoblu per siglare la sua doppietta personale. L’unica vera occasione dei padroni di casa arriva al 28’, quando Sentinelli di testa manda alto da buona posizione. Nel finale però la Pro sfiora il quarto gol con Giannone, che sbaglia mira da buona posizione.

MISTER CUSATIS: «Abbiamo fatto un’ottima prestazione, concretizzando le occasione create e mertitando la vittoria. Sono contento per i ragazzi anche perché all’andata avevamo perso e ci siamo rifatti. Siamo partiti alla grande, mettendo da subito il piede sull’acceleratore; anche senza l’episodio del rigore e l’espulsione credo avremmo portato a casa i tre punti perché oggi abbiamo fatto davvero bene lasciando poco spazio al Cuneo».

Cuneo – Pro Patria 0-3 (0-2)

Marcatori: Serafini (PP) al 15’ pt (rig.) e al 18’ st, Cozzolino (PP) al 30’ pt.

Cuneo (4-3-3): F. Rossi; Cintoi, Sentinelli, Carretto, Donida; Cristini, Longhi (cap.) (dal 23’ st Garavelli), Lodi; Di Quinzio; Personè (dal 16’ pt Passerò), Fantini (dal 1’ st Ferrario). All. E.Rossi.
Pro Patria (4-3-1-2): Frasca, Bonfanti, Nossa, Rudi, Taino; Bruccini, Vignali, Mora (dal 35’ st Artaria); Giannone; Serafini (cap.) (dal 34’ st Viviani), Cozzolino (dal 26’ st Comi). All.: Cusatis.
Arbitro: Intagliata di Siracusa (Rizzato e Caliari)
Note: giornata fredda ma soleggiata. Angoli: 2-2. Ammoniti: Carretto e Sentinelli per il Cuneo, Serafini, Bonfanti e Bruccini per la Pro Patria. Espulso Carretto per il Cuneo al 15’ pt. Spettatori circa 500.

Seconda DivisioneLa situazione

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 15 febbraio 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore