Il Varese riagguanta la vittoria

La formazione di Paolo Tomasoni passa a Vicenza (1-3), salendo al secondo posto alle spalle del Milan. Mercoledì a Gavirate arriva l’Udinese

Il Varese doveva battere il Vicenza e così è stato: la partita, giocata in casa dei veneti, si è conclusa sull’1-3. A dispetto del divario in graduatoria (i padroni di casa sono ultimi), la gara non è stata facile per i biancorossi, ottimi per 35’ ma in calo da lì in avanti. Interessante il cambio di modulo scelto da Paolo Tomasoni, terza variante stagionale: il tecnico ha schierato i suoi con un 3-5-2 in cui Qaqi, Samba e Minelli hanno occupato la zona difensiva, aiutati dagli esterni Lazaar e Parini; a metà, insieme ai mediani Bassi Borzani e Greco, spazio a Jadilson per cercare di dare velocità alla manovra e servire i rapidi attaccanti Furlan e Centrella. Il risultato è utile al Varese per presentarsi al meglio al rush finale (mancano tre giornate) di un campionato ancora ricco di sorprese: l’Inter campione d’Europa si è piegato al Chievo (1-0) e ha così lasciato la vetta ai cugini del Milan, vincenti per 2-1 in casa dell’Atalanta; tre punti anche per l’Albinoleffe contro l’Hellas. La classifica vede così al primo posto il Milan (45 punti), davanti a Varese (44), Inter e Albinoleffe (43) e Chievo (42). Da tenere presente che le milanesi hanno ancora una gara da recuperare.
Tornando alla partita di Vicenza, i biancorossi partono subito con l’acceleratore a tavoletta e dopo poco più di un quarto d’ora sono già in doppio vantaggio: al 9’ Furlan serve Parini che controlla, si libera di un avversario e, dall’altezza del dischetto, spara di collo pieno fulminando Cavallari; al 16’ il raddoppio è invece frutto di un triangolo prolungato tra Jadilson e Furlan che porta l’attaccante a scavalcare il portiere di casa in uscita con un pallonetto. Il Varese preme ma non trova lo 0-3 perché, sull’incornata di Parini, Cavallari fa buona guardia (19’). Il Vicenza con orgoglio prova a reagire e, dopo la punizione di poco alta di Pavan (27’), riesce a dimezzare il divario (39’): Sandrini spedisce in profondità Bruno che taglia alle spalle di Lazaar e, in diagonale, trova il punto dell’1-2. Nel finale di tempo (43’) lo stesso Bruno fallisce clamorosamente il possibile gol del pareggio. Nella ripresa c’è ancora battaglia, anche a causa del calo dei biancorossi. Sono i padroni di casa a rendersi per primi pericolosi grazie a un calcio di punizione calciato di poco fuori da Pastorino (3’). Al 5’ ci prova il Varese con Furlan che lascia sul posto tre avversari ma viene fermato da Cavallari; sulla respinta del portiere c’è Jadilson che, a porta vuota, colpisce debole e permette il rientro di un difensore vicentino. Disperazione invece per Centrella, a un soffio dal gol sia al 7’ (diagonale che fa la barba al palo), sia al al 15’ (tiro bloccato da Cavallari); niente da fare poi nemmeno per De Feo la cui volée dal limite è deviata coi piedi dall’estremo difensore avversario (21’). La gara non è conclusa perché La Gorga, nel finale, è due volte decisivo, prima su Markelis (39’), poi su Scarpa (43’). A chiudere la partita su definitivo 1-3 ci pensa così Bassi Borzani che, su punizione dai 20 metri, pennella all’incrocio dei pali (47’). Mercoledì 4 aprile (ore 15 a Gavirate) il Varese ospiterà l’Udinese.
 
Vicenza-Varese (1-2) 1-3
 
Marcatori: Parini (Va) al 9’ pt, Furlan (Va) al 16’ pt, Bruno (Vi) al 39’ pt; Bassi Borzani (Va) al 47’ st.
 
Vicenza (4-3-3): Cavallari; Elhashi, Codromaz, Caratelli, Pavan; Fabris, Pastorino (Lo Iossù dal 18’ st), Bruno (Scarpa dal 35’ st); Sandrini, Markelis, Tedesco (Cavion dal 28’ st). A disposizione: Franceschin, Capitanio, Vendrametto, Raiani. All. Barbugian.
 
Varese (3-5-2): La Gorga; Qaqi, Samba, Minelli; Parini, Bassi Borzani, Greco (Truzzi dal 42’ st), Jadilson (De Feo dal 15’ st), Lazaar; Furlan, Centrella (Hoxha dal 18’ st). A disposizione: Bordignon, Mancini, Bastone, Zamble. All. Tomasoni.
 
Arbitro: Taioli di Cesena (Tolfo di Pordenone e De Franco di Udine).

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 31 Marzo 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.