In coda per il pieno con lo sconto: “Non limitiamoci al week end”

Questo fine settimana da Eni, Q8 e Esso gli automobilisti hanno potuto risparmiare circa 20 centesimi al litro. Per Paolo Longo (Faib): «Una benzina a prezzi più bassi è possibile»

Prezzi così erano ormai un ricordo: benzina a 1,60 euro al litro e diesel a 1,50. Basta questo a spiegare le lunghe code ai distributori che si sono viste per tutto il week end. Di conseguenza automobilisti contenti, maxi sconti sul pieno ma anche critiche e parecchi malumori tra i benzinai esclusi. Si potrebbe riassumere così il primo fine settimana di offerte su benzina a gasolio, promosso da Eni (con Iperself) e poi esteso ad altre compagnie come Q8 (con q8easy) ed Esso (con Selfpiù). La promozione permetteva, tra sabato e domenia, di ottenere circa 20 centesimi di sconto su ogni litro di carburante. Sulla nostra pagina Facebook, molti lettori che hanno approfittato dell’offerta raccontano di risparmi sul pieno dai 20 ai 25 euro altri invece continuano a preferire la vicina Svizzera. «In provincia di Varese, per i gestori che hanno avuto modo di proporre questa iniziativa, è stato sicuramente un week end positivo e di grande lavoro – spiega Paolo Longo, presidente provinciale di Faib -. Non possiamo però nascondere alcune anomalie che hanno provocato delusione e arrabbiature tra i benzinai della provincia. Eni in particolare ha permesso solo a tre distributori su nove di proporre ai propri clienti la promozione: escludendo di fatto gli altri».

La guerra allo sconto non si fermerà questo fine settimana. La promozione di Eni è in programma fino al 2 settembre e anche le altre concorrenti sembrano intenzionate a proseguire offrendo prezzi sempre più convenienti. Una scelta che da un lato tranquillizza gli automobilisti dall’altro alimenta gli interrogativi tra i gestori: «Non possiamo limitarci alle operazioni pubblicitarie – aggiunge Longo -. Iniziative come questa ci portano a ritenere che una benzina a prezzi inferiori si può avere, perché allora concentrare gli sconti solo nel week end? Questo permetterebbe di non far ammassare la clientela in due sole giornate ma su tutta la settimana». Per i benzinai una scelta di questo tipo sarebbe anche più semplice da gestire: «È vero che i distributori che hanno offerto prezzi scontati lo hanno fatto con impianti self ma l’elevato afflusso di clienti ha anche richiesto di organizzare diversamente il lavoro del fine settimana causando anche qualche difficoltà. E non dimentichiamo che resta aperto anche il problema della sicurezza a fine giornata».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 18 giugno 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore