La Pro Patria ad Alessandria contro il proprio passato

I tigrotti scendono in campo domenica 9 settembre al "Moccagatta" contro i grigi guidati da Giovanni Cusatis. Firicano perde per squalifica Cozzolino ma ritrova Bonfanti e Giannone

La Pro Patria non ha iniziato bene questo campionato, perdendo 2-0 in casa contro il Savona. Domenica 9 settembre i tigrotti dovranno dare una risposta positiva, non solo a loro stessi, ma anche ai tifosi e all’ambiente, e non c’è modo migliore che incontrare la squadra che alla prima giornata ha fatto meglio: l’Alessandria dell’ex mister biancoblu Giovanni Cusatis al "Moccagatta". Il fischio d’inizio sarà alle ore 15.

Aldo Firicano, allenatore della Pro, dovrà fare a meno di Giuseppe Cozzolino, squalificato dopo il cartellino rosso rimediato alla prima uscita, ma torneranno a disposizione Bonfanti e Giannone. Nel 4-3-1-2 che scenderà in campo al “Moccagatta” Sala andrà in porta, mentre in difesa Nossa e Polverini saranno i centrali, Pantano andrà a sinistra e a destra Bonfanti è favorito su Andreoni. A centrocampo il mediano davanti alla difesa dovrebbe essere Vignali, Bruccini farà la mezzala a destra e a sinistra si giocheranno il posto Campinoti e Dall’Acqua. In attacco Giannone riprenderà il proprio posto in trequarti, alle spalle di Serafini e Falomi.
Dopo il 6-0 di Fano della prima giornata l’atmosfera ad Alessandria è sicuramente frizzante e Cusatis ha potuto vivere al meglio questa settimana di vigilia senza troppo stress, come ammette lui stesso «La prima gara è andata bene; ho legato da subito con il gruppo e anche i tifosi mi hanno accolto bene, anche grazie al successo di domenica scorsa, credo. Siamo ancora in costruzione, ma abbiamo creato un buon mix di giovani ed esperienza che può fare molto bene. Un messaggio importante della vittoria con il Fano sono stati i gol degli attaccanti, che hanno concluso al meglio le buone occasioni che abbiamo creato al termine di azioni manovrate con velocità».
Il mister dei grigi torna poi sul proprio rapporto con la Pro Patria e cercando di anticipare il tipo di gara che andrà in scena al “Moccagatta”: «Secondo me, a prescindere dal rapporto che ho con la società, la squadra e l’ambiente di Busto, la squadra ha un valore assoluto. A mio parere, insieme al Venezia sono la squadra da battere in questo girone. Hanno mantenuto l’ottima ossatura dell’anno scorso e a questa hanno aggiunto degli elementi importanti come Falomi, Calzi e Campitoti. Mi aspetto una battaglia: le tigri avranno il dente avvelenato dopo la sconfitta e noi cercheremo di giocare con qualità a ritmi alti, solo così possiamo superare i biancoblumo superare i biancoblu».
Cusatis dovrebbe schierare un 4-3-1-2 con Servili in porta, Gambaretti, Cammaroto, Ghinassi e Mazzuoli disposti da destra a sinistra. A centrocampo Bianchi e Mora affiancheranno Roselli, mentre in attacco Degano supporterà Fenucchi e Ferretti. Tutti gli uomini offensivi dell’Alessandria hanno siglato una doppietta a Fano.
 

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 07 Settembre 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.