Varese ko sul filo di lana

Una rete al 44' della ripresa permette al Milan di vincere 3-2 e raggiungere in graduatoria i biancorossi. Non basta la doppietta di Forte

Il Varese Primavera esce sconfitto dalla sfida contro il Milan, subendo a tempo quasi scaduto il gol del definitivo 3-2 che permette ai rossoneri l’aggancio in classifica ai danni dei biancorossi. Una partita ricca di emozioni nel primo tempo, meno nella ripresa. Gli uomini di Bettinelli, complice un avvio sottotono, hanno subito due reti in fila che avrebbero potuto già virtualmente chiudere il match; così non è stato in virtù di un’importante reazione di nervi e della doppietta di Forte che, dopo aver accorciato su rigore, ha trovato il pari con una splendida azione personale. Nella ripresa la gara si è spenta, lasciando spazio solamente a soluzioni da calcio piazzato, con il Varese in pressione nei primi minuti ma sparito alla distanza. Da registrare purtroppo una giornata negativa dei biancorossi in fase difensiva, sbilanciati in occasione dell’1-0 e battuti da due reti in fotocopia propiziate dal centravanti Petagna; troppo poco anche il lavoro sulle fasce che ha limitato le possibilità offensive dei biancorossi. Per il Varese è quindi già ora di guardare avanti: sabato prossimo, a Gavirate, arriva l’Inter.

Galleria fotografica

Milano-Varese 3-2 4 di 17

FISCHIO D’INIZIO – Stefano Bettinelli schiera i suoi con un 4-4-2: al posto dell’infortunato Villa, da terzino destro, opera Caverzasi; al centro della difesa la coppia Dondoni-Miceli, il terzino sinistro è Azzolin; data l’assenza di Bassi a metà gioca ancora Parini, al cui fianco c’è il rientrante Truzzi; le ali sono Romano e Roncari, davanti confermata la coppia Forte-Zamparo. Dalla parte opposta Aldo Dolcetti, tecnico del Milan, affida la numero 10 rossonera a De Feo, l’anno scorso protagonista nella Primavera biancorossa di Paolo Tomasoni.

PRIMO TEMPO – La sfida parte con intensità. Il pallino è nelle mani del Milan che, al 18′, costruisce la prima azione pericolosa: ottimo cambio di campo di Ferretti per Di Molfetta che raggiunge i 20 metri e batte col destro, colpendo piena la traversa. Il brivido per i biancorossi è premonitore: il Milan infatti, nello spazio di due minuti, sale sul 2-0. Il vantaggio è opera di De Feo che, trovato a destra in taglio da un rasoterra profondo, apre il piattone e infila preciso il secondo palo (21′). Il raddoppio lo confeziona Petagna che sfonda a destra fino alla riga di fondo e appoggia al centro per Di Molfetta; il numero 11, al limite dell’area piccola, si libera andando a sinistra e trafigge da due passi Di Graci. Un uno-due pesante che potrebbe mandare ko il Varese. Così non accade perché gli uomini di Bettinelli rialzano la testa con carattere e riescono ad accorciare al 27′: Forte si libera con un sombrero di Bortoli, entra in area e, al momento di colpire, viene spinto da dietro da Lucarini (ammonito); dal dischetto il numero 10 biancorosso attende il movimento di Narduzzo e lo spiazza con freddezza. Il Milan perde certezza e diminuisce la spinta subendo la reazione del Varese che, al 42′, pareggia il conto con un gol di pregevole fattura di Forte: il numero 10, stretto tra Ferretti e Iotti, si infila in area controllando di petto, attende con sangue freddo il momento giusto per mandare fuori tempo Narduzzo e trova la zampata (nella foto di Fabrizio Riboni) che si accomoda all’incrocio opposto.

LA RIPRESA – Il Varese rientra nel secondo tempo con tre calci d’angolo in fila (il terzo concluso dal tiro ravvicinato di Miceli – nella foto di Fabrizio Riboni – ribattuto col corpo da Narduzzo, 8′) che tengono inizialmente il Milan in apprensione. I rossoneri rispondono agendo di rimessa e su calcio piazzato: al 10′ Di Graci è bravo a distendersi sulla sinistra e spingere lontano il rasoterra a giro di Petagna; al 16′ invece, su punizione da sinistra, Ferretti colpisce il palo e, con il controcross, pesca al centro Petagna che incorna sulla traversa da pochi passi. Ghiotta (doppia) occasione per i rossoneri che non riescono però a tornare avanti nel punteggio. La gara si spegne e sembra destinata al pareggio ma, al 44′, il possente Petagna (servito dalla punizione battuta veloce da De Feo con il Varese sbilanciato) lavora bene un altro pallone in prossimità del fondo e, come nel primo tempo, pesca un compagno libero al centro: è il neoentrato Dembe Dembe che, poco fuori dall’area piccola, deve solo preoccuparsi di inquadrare lo specchio per realizzare il definitivo 3-2.

IL DOPOPARTITA – Stefano Bettinelli commenta con rammarico il risultato maturato al centro Vismara di Milano: «Abbiamo commesso tre ingenuità e subìto tre gol – l’analisi del tecnico biancorosso – Peccato, perché la gara è stata equilibrata ma decisa nel finale da un errore di inesperienza. Per 60′ le due squadre hanno dato tutto, una rete per spezzare l’equilibrio poteva venire quindi solo da un episodio, come accaduto. Il risultato è negativo, non la prestazione: siamo venuti qui a fare la partita e in certi momenti siamo stati anche superiori al Milan. Credo che da questa gara usciamo ulteriormente rafforzati, consapevoli di un gruppo che sta lottando alla pari contro tutti». Negativo il lavoro sulle fasce: «Davanti arriviamo troppo poco – spiega – perché da dietro non spingiamo a sufficienza». In positivo c’è invece da accogliere la reazione dopo i due gol ravvicinati che avrebbero potuto mandare ko i biancorossi: «Finché sarò io l’allenatore non ci saranno tracolli – assicura Bettinelli – Lavoro con assiduità sul carattere e sulla voglia di lottare dei ragazzi, il giorno che una mia squadra mollerà smetterò di allenare».

Milan-Varese 3-2 (2-2)
Marcatori: De Feo (M) al 21′ pt, Di Molfetta (M) al 23′ pt, Forte (V) al 28′ pt su rigore e al 42′ pt; Bende Bende (M) al 44′ st.
MILAN (4-3-3): Narduzzo 6; Ferretti 6.5, Lucarini 5.5, Iotti 6, Speranza 6; Cristante 5.5 (Bende Bende dal 39′ st 7), Bortoli 6.5, Bastone 5.5 (Pedone dal 27′ st); Di Molfetta 6.5 (Prosenik dal 33′ st s.v.), Petagna 7.5, De Feo 7. A disposizione: Andrenacci, Caracciolo, Pinato, Medhoun, Tamas, Piccinocchi, Claveria. All. Dolcetti.
VARESE (4-4-2): Di Graci 6; Caverzasi 5.5 (Acquaviva dal 20′ st 5.5), Dondoni 6.5, Miceli 6, Azzolin 5.5; Romano 5.5, Truzzi 5.5 (Lettieri dal 36′ st), Parini 6, Roncari 5 (Piccinotti dal 31′ pt); Forte 7.5, Zamparo 5.5. A disposizione: La Gorga, Lorenzi, Scapinello, Molino, Nucera, Bruzzone, Legnani, Leonardo, El Wardi. All. Bettinelli.
Arbitro: Ferrari di Mestre (Regazzo e Viello) 6.5.
Ammonito: Lucarini e Bortoli (M), Azzolin (V).
Note – spettatori 500. angoli: 6-7; fuorigioco: 3-4; tiri (in porta): 14 (9) – 12 (8); falli: 22-18; recupero: 3′ + 5′.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 22 Settembre 2012
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Milano-Varese 3-2 4 di 17

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.