Il gol cambia il pomeriggio di Nadarevic

L'ala delude per un tempo, poi inventa un capolavoro ed è decisivo anche sul raddoppio. Ebagua, il gol non basta. Piace Damonte, male Kone

BRESSAN s.v. – Pomeriggio da spettatore non pagante, perché la Pro Vercelli si affida in attacco al solo Iemmello, che si sbatte ma non ha l’istinto del killer. Un paio di prese alte, giusto per sporcare i guanti.

FIAMOZZI 6,5 – Solita partita senza sbavature per il giovane terzino, sotto gli occhi sempre attenti di Devis Mangia. Chissà che prima o poi ci scappi una convocazione in under 21: non ci sarebbe nulla da eccepire. Gli sfugge una volta nel finale il più fresco Di Piazza, ma il giudizio su Ricky non cambia.

CORTI 6,5 – Fuori ruolo e fuori condizione, riesce comunque a disimpegnarsi bene. Mezzo punto in più viste le premesse: ora lo aspettiamo di nuovo a centrocampo. C’è bisogno anche lì.

TROEST 6 – Conduce il compagno improvvisato di reparto con discreti risultati. Qualche chiusura puntuale, un errore negli ultimi minuti per il quale viene graziato da Iemmello.

GRILLO 6 – Nulla di roboante: tiene bene la posizione in difesa, si mostra qualche volta in avanti più per dare l’esempio che per pungere davvero. Pomeriggio di relativa quiete per uno dei motori del Varese.

TRIPOLI 6,5 – Prima partita da titolare conclusa tra gli applausi del pubblico – cui aggiungiamo i nostri – al momento della sostituzione. Inizia con qualche timore, poi prende il ritmo buono: tra i migliori nello sbiadito primo tempo biancorosso.
(Filipe 5,5 – Torna in campo e ci resta abbastanza a lungo, ma non lascia particolari ricordi di sé)

DAMONTE 6,5 (nella foto) – Piace soprattutto nel primo tempo, perché pur non essendo un regista vero, tesse le poche trame di gioco del Varese e lo fa spesso di prima intenzione, velocizzando un gioco altrimenti ingessato. Cala un po’ alla distanza.

KONE 5 – Ancora una volta non si capisce quale sia la sua collocazione: rincorre la palla, gli avversari, i compagni. Non ispira mai, non colpisce, si vede con il contagocce. Dalla sua ha solo la salute, altrimenti sarebbe da panchina fissa.
(Lazaar s. v. – Entra a partita già decisa, scalda le gambe con un paio di discese sulla fascia).

NADAREVIC 7 – Dopo 44′ passati a far smoccolare i suoi stessi tifosi, inventa un capolavoro balistico che sblocca il risultato e lo stesso giocatore. Nel secondo tempo infatti Enis-grissino domina un Cancellotti-tonno e ispira il raddoppio del Varese.
(Kink 6 – Si procura un’occasione con un bel tiro da fuori, ne spreca un’altra perché cerca un dribbling di troppo).

MARTINETTI 5,5 – Fa la cosa migliore al primo minuto, quando guadagna il rigore intrufolandosi tra portiere e difensore. Poi ancora qualche guizzo nel primo tempo mentre si spegne del tutto nella ripresa.

EBAGUA 5,5 – Vero, ha segnato in qualche modo il gol della sicurezza, ma il Giulio visto oggi a Masnago non è quello che conosciamo. Come se le due giornate di squalifica gli abbiano arrugginito i movimenti: non ne becca una, e appare anche imballato. Tira male il rigore.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 24 Novembre 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.