Lo storico videogioco “Pong” compie 40 anni

Costituito da due stanghette e una pallina da colpire, è uscito il 29 novembre 1972 e rappresenta la preistoria dei videogames. E noi abbiamo scoperto un modo per giocarlo ancora

PongE’ nato il 29 novembre 1972, dalle mani di un ragazzo fresco di laurea, Nolan Bushnell, che diventerà in seguito il fondatore della Atari, ed è il primo videogioco a monete della storia: Pong, il simulatore di ping pong "basico" che per anni fu il sogno segreto dei ragazzini moderni, compie 40 anni

Dalla grafica a dir poco essenziale, rigorosamente in bianco e nero, il gioco fu innnanzitutto commercializzato nei bar, ma diventò anche uno dei primi videogiochi  "da casa" collegabili alla tivù. Il suono ipnotico che emetteva quando la pallina era colpita ha segnato una generazione: ma visto ora – a confronto con le strabilianti capacità dei videogiochi di oggi – fa più che altro tenerezza.

Per festeggiare il suo compleanno, vogliamo regalarvi una "operazione nostalgia": la possibilità di interagire ancora una volta con quel giurassico videogame.
Aprite il nostro video, e cominciate a giocare

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 29 Novembre 2012
Leggi i commenti

Video

Lo storico videogioco “Pong” compie 40 anni 1 di 1

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.