Aereo scompare in Venezuela, tra i passeggeri Vittorio Missoni e la moglie

Il velivolo con a bordo l'imprenditore, figlio di Ottavio e Rosita, è scomparso sopra Los Roques il 4 gennaio. A bordo anche la consorte, Maurizia Castiglioni e la coppia di amici Elda Scalvenzi e Guido Foresti. Dall'azienda la richiesta di «massimo riserbo».

Vittorio MIssoni"Massimo riserbo dagli organi di stampa" è quello che chiede il Direttore Generale della Missoni S.p.a. Paolo Marchetti di fronte alla notizia che l’aereo su cui volava Vittorio Missoni con la moglie è disperso.
L’azienda di Sumirago è chiusa per ferie e i genitori Rosita e Ottavio con la figlia Angela sono in contatto continuo con l’Unità di crisi della Farnesina.
L’aereo su cui viaggiava Vittorio Missoni, presidente della Missoni spa, è scomparso dalla mattina del 4 gennaio 2013 in Venezuela: il velivolo da turismo con 6 persone a bordo, scomparso sulle acque dell’arcipelago Los Roques, c’era infatti anche l’imprenditore di Sumirago con la moglie, Maurizia Castiglioni, e una coppia di amici: Elda Scalvenzi e Guido Foresti, insieme ai due piloti del velivolo.

Galleria fotografica

La scomparsa dell'aereo in Venezuela 4 di 6

La conferma della presenza di Missoni sull’aereo scomparso è arrivato da Pietro Foresti, figlio di Elda Scalvenzi e Guido Foresti. L’aereo, un piccolo bimotore britannico Norman BN2,  era decollato dallo scalo di Los Roques e doveva atterrare all’aeroporto internazionale Simon Bolivar di Maiquetia, circa 20 chilometri da Caracas.  Nella zona sono state impegnate per le ricerche (sospese nella notte ma da riprendere nella mattina) diverse imbarcazioni e due-tre aerei venezuelani.

Vittorio Missoni rappresenta la seconda generazione della grande casa di moda fondata da Ottavio e Rosita, che ha solide radici a Sumirago, dove c’è la sede dell’azienda e nei cui pressi quasi tutta la famiglia vive, e tra i figli, tutti impegnati in azienda, Vittorio è non solo il presidente ma anche "l’ambasciatore del marchio" nel mondo.

Per le ricerche degli scomparsi la Farnesina ha attivato i canali di informazione nel paese e il consolato italiano, in raccordo con l’Unità di crisi, è in stretto contatto con Caracas.  «L’ultimo contatto dell’aereo si è verificato a 10 miglia nautiche da Los Roques» ha precisato, secondo l’agenzia Ansa, il ministro degli interni e giustizia venezuelano, Nestor Reverol, precisando che «il gruppo aveva trascorso Natale e l’ultimo dell’anno nell’arcipelago».

Non è la prima volta che in quel punto scompare un velivolo: nel 2008, e anche in questo caso proprio il 4 gennaio, le acque di Los Roques furono al centro di un’altra misteriosa vicenda: un aereo da turismo della compagnia Transaven con a bordo otto italiani scomparve mentre era in volo da Caracas in avvicinamento all’arcipelago. Dell’aereo si sono perse le tracce. 

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 05 Gennaio 2013
Leggi i commenti

Galleria fotografica

La scomparsa dell'aereo in Venezuela 4 di 6

Video

Aereo scompare in Venezuela, tra i passeggeri Vittorio Missoni e la moglie 1 di 2

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.