Definite le modalità di iscrizione ai CFP

La Regione Lombardia ha definito il sistema di iscrizione ai corsi di formazione professionale. Si tratta di un canale parallelo a quello istituito per loa scuola statale

A pochi giorni dall’avvio delle iscrizioni, Regione Lombardia ha deciso il modo per presentare domanda ai corsi regionali professionali dei CFP.  Dopo aver ricevuto il divieto di utilizzare il canale ministeriale della “scuola in chiaro”, il Pirellone ha attivato un canale parallelo puntando sull’anagrafe studentesca all’indirizzo: 

Il sistema di iscrizione sarà attivo dal 21 gennaio 2013 e rimarrà attivo sino al 28 febbraio. 
Ai fini dell’iscrizione, il genitore dell’alunno o chi ne fa le veci deve:
1.collegarsi al sito ARS (http://anagrafestudenti.servizirl.it) e procedere alla registrazione nell’apposita sezione utilizzando il proprio codice fiscale e fornendo un indirizzo di posta elettronica attivo al quale il sistema provvederà a inviare la procedura per ricevere le credenziali di accesso;
 
 2.accedere  nuovamente  ad  ARS  utilizzando  le  credenziali  ricevute  alla  casella  di  posta  elettronica indicata e procedere all’iscrizione dell’alunno mediante i seguenti passaggi: 
-inserimento dei dati anagrafici dell’alunno da iscrivere (in caso di più figli da iscrivere, il sistema consente al medesimo genitore di inserire più richieste);
-individuazione della scuola secondaria di primo grado di provenienza;
-selezione  dell’ente  di  formazione  professionale  prescelto  e  scelta  della  relativa  offerta formativa
-verifica  dell’avvenuta  conferma  della  trasmissione  dei  dati  mediante  ricezione  di  apposito messaggio alla casella di posta elettronica indicata.
 
Alla scuola secondaria di primo grado competono le seguenti attività:
1.monitorare sul sistema ARS il flusso delle richieste di iscrizione agli entidi formazione;
2.verificare che le domande pervenute siano relative a studenti iscritti al terzo anno presso la scuola medesima e che  non siano  state  presentate per  gli  stessi  studenti  altre richieste  di  iscrizione mediante il sistema nazionale “Iscrizioni online”;
3.procedere alla validazione delle domande di iscrizione corrette e al rifiuto delle domande relative a studenti non iscritti presso l’istituzione scolastica o per i quali è già stata presentata altra domanda di iscrizione mediante il sistema nazionale “Iscrizioni online”.
 
All’ente di formazione competono le seguenti attività:
1.monitorare sul  sistema ARS  il flusso complessivo delle richieste di iscrizione  alle proprie offerte formative;
2. a  seguito  della  validazione  da  parte  della  scuola  di  provenienza  dello  studente,  rifiutare eventualmente le richieste di iscrizione non accoglibili.
 
La famiglia, la scuola secondaria di primo grado e l’ente di formazione ricevono comunicazione via posta elettronica dello stato di avanzamento di ciascuna richiesta di iscrizione e in particolare: 
-avvenuta trasmissione del modulo di iscrizione;
-validazione o rifiuto da parte della scuola secondaria di primo grado;
-accettazione o rifiuto da parte dell’ente di formazione.
 
Gli enti di formazione e le scuole secondarie di primo grado assicurano tutte le attività necessarie di informazione e assistenza alle famiglie durante il processo di iscrizione.
In particolare le istituzioni sopra citate mettono a disposizione delle famiglie che ne facciano richiesta un servizio di supporto nell’inserimento delle domande di iscrizione sul sistema informativo ARS.
 
Il sistema comprende anche percorsi non sostenuti finanziariamente da Regione Lombardia (a pagamento) che sono contraddistinti con apposita dicitura. In nessun caso in questa fase sono possibili le iscrizioni di alunni che siano iscritti, o che lo siano stati, ad
un percorso di secondo ciclo di istruzione o di IeFP per l’annualità 2012/13 .
 
Gli enti di formazione monitorano in tempo reale l’andamento delle iscrizioni e, alla chiusura delle stesse, procedono  tempestivamente  a  valutare  se  il  numero  degli  iscritti  sia  compatibile  con  la  capienza dell’istituzione.  Detta  valutazione  deve portare all’eventuale individuazione entro il 13 marzo 2013 di coloro le cui iscrizioni non possano essere accettate. Le iscrizioni non rifiutate entro tale data si intendono accolte.
La scuola secondaria di primo grado cui l’alunno è attualmente iscritto ne ha immediata notizia dal sistema ARS e provvede a informare tempestivamente la famiglia per il riorientamento dell’alunno. 
La famiglia di conseguenza modifica in ARS la richiesta di iscrizione inserendo la nuova scelta entro la scadenza del 20 marzo 2013. 
Entro il 26 marzo 2013 tutti gli enti di formazione dovranno completare definitivamente tutte le operazioni sul sistema ARS.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 17 Gennaio 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.