Ecco i Fratelli d’Italia: “Il centrodestra che vorremmo”

«Restiamo con Berlusconi perché lottiamo per il futuro»

La lista “Fratelli d’Italia” si pone con forza nel panorama politico nazionale, regionale,e provinciale. I candidati al consiglio regionale, della provincia di Varese, hanno partecipato, oggi, a un aperitivo per la presentazione della candidatura regionale, alla presenza dell’onorevole Carlo Fidanza, europarlamentare. Innanzitutto va chiarito che cosa sia “Fratelli d’Italia”. Non c’entra nulla con Fli, come qualcuno a volte equivoca: si tratta invece di un nuovo partito, di destra, inserito tuttavia nel centrodestra, che sostiene Berlsuconi e anche Maroni, ma distinguendosi dal Pdl. Lo ha spiegato l’onorevole Fidanza: «Il compito del Pdl, secondo noi, si è esaurito, in particolare con due passaggi, ovvero l’abbandono delle primarie, e la legge sulla corruzione che è stata frutto di un compromesso al ribasso». La critica è probabilmente rivolta al Pdl stesso, e forse per questo Fidanza afferma che Fratelli d’Italia si distinguerà dal partito di Berlusconi, perché loro sono per l’onestà al 100 per cento. Non ci sarà però una divaricazione dal centrodestra; dunque sono in competizione con il Pdl, ma apparentati. Quindi, non tutte le istanze del centrodestra tradizionale sono da buttare, secondo gli aderenti a Fdi. «Restiamo nel centrodestra perché lottiamo per il centrodestra che avremmo voluto e che vorremmo costruire – osserva Fidanza – non vogliamo quindi distruggere la coalizione ma diciamo che non saremo mai disponibili ad accordi con Monti e che non ci saranno mai accordi con la sinistra. Scegliamo gente del territorio, gente pulita, facce nuove».
I promotori del nuovo partito vengono tutti dal Pdl, ma i candidati sono effettivamente, per buona parte, persone che arrivano dalla società civile. Qualche contraddizione andrebbe risolta. Fidanza, ad esempio, parla di una legge elettorale infame che, tuttavia, come è noto, è stata voluta dal Pdl e dalla Lega, quando La Russa, Crosetto e Meloni erano in quella maggioranza parlamentare. Ma cambiare idea si può, basterebbe riconoscerlo. Mentre candidati come Fabio Fedi, che sono alla prima esperienza politica, hanno dalla loro parte il fatto che non hanno “politicamente” nessuna contraddizione passata e presente.
Fratelli d’Italia si è presentata con il portavoce Leslie Mulas: erano presenti diversi candidati tra cui Febio Fedi, l’avvocato di Varese che sarà il capolista: «Ho scelto Fratelli d’Italia per stima nei confronti dei tre politici che guidano il partito, La Russa, Crosetto e la Meloni e perché spero che siano rappresentate le idee liberali e di destra». Tra i candidati anche Luigi Roi, presidente di Federcaccia, Attolini Francesco, Campagnolo Massimo.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 30 Gennaio 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.