Holcim: “Identificheremo le soluzioni per far fronte ai problemi”

Dopo l’annuncio del piano di ristrutturazione che prevede il licenziamento di 180 lavoratori, parla Piero Corpina, amministratore delegato del gruppo svizzero

Dopo l’annuncio del piano di ristrutturazione che prevede il lienziamento di 180 lavoratori, Holcim , gruppo svizzero leader nella produzione di cemento e calcestruzzo, conferma «la disponibilità al dialogo nei confronti di tutti gli interlocutori». In questo frangente – fa sapere l’azienda – i soggetti prioritari sono le organizzazioni Sindacali e i dipendenti cui il dialogo è dovuto. Nel nuovo disegno del gruppo, il pacchetto di misure industriali e organizzative urgenti sarebbero necessarie per  riguadagnare in flessibilità e competitività ed assicurare così una crescita sostenibile futura.
«La situazione è difficile – afferma l’amministratore delegato di Holcim (Italia), Piero Corpina – ma sono certo che, come ho già avuto modo di dichiarare in sede di incontro sindacale,
attraverso il confronto con le organizzazioni sindacali potremo identificare soluzioni per far  fronte ai problemi comuni».

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 15 Gennaio 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.