I Litfiba in concerto con “La trilogia del potere”

L'appuntamento è per sabato 26 gennaio all'Arena Live. Sul palco i brani dal 1983 al 1989

Il 26 gennaio 2013 i Litfiba fanno rivivere sul palco dell’Arena Live di Mendrisio, con “Trilogia 1983-1989”, il repertorio di quegli anni e il sound della “Trilogia del potere”, dischi che hanno consacrato la band come una delle più influenti del panorama rock italiano ed europeo. Un evento eccezionale ed irripetibile per tutti i fan dei Litfiba.
Piero Pelù e Ghigo Renzulli, insieme ai componenti storici della band Gianni Maroccolo al basso e Antonio Aiazzi alle tastiere, oltre alla new entry Luca Martelli alla batteria, daranno nuova vita ai brani di quel periodo di cui fanno parte dischi come “Desaparecido” (1985), “17 Re” (1986), “Litfiba3” (1988) oltre al conclusivo live “Pirata” (1989), considerati ancora oggi delle vere pietre miliari.

Ingresso 35 CHF, 28 euro + diritti di prevendite
Prevendite www.biglietteria.ch e ticketone.it
Apertura porte ore 22, inizio concerto ore 22.30
Arena Live di Mendrisio
via Maspoli 24 – www.arenalive.net
infoline +4179 3344515 +39338 9470704

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 17 Gennaio 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.