Pro Patria all’arrembaggio con un Milazzo in difficoltà

I tigrotti ospiteranno allo "Speroni" i siciliani ultimi in classifica e in piena smobilitazione. Fischio d'inizio domenica 27 gennaio alle ore 14

Messo in tasca un prezioso pareggio sul terreno infangato di Rimini, la Pro Patria scenderà in campo domenica 27 gennaio alle 14 allo stadio “Speroni” contro il fanalino di coda del campionato, il Milazzo. Orario inconsueto, ma la Lega ha deciso di anticipare il match per permettere ai giocatori siciliani di prendere in tempo l’aereo per l’isola.
 
PRO ALL’ATTACCO – Mister Aldo Firicano ha fatto qualche esperimento in settimana, dimostrando di voler aggiudicarsi a tutti i costi i tre punti in palio senza correre rischi e per questo ha pensato ad una formazione super offensiva. L’assenza di Mirko Bruccini per squalifica (unico indisponibile fra i tigrotti) ha spinto l’allenatore biancoblu a provare una formazione che prevede Calzi mediano, due mezzali offensive come Viviani e Giannone e in attacco un tridente con Serafini alle spalle di Cozzolino e Falomi. L’idea è affascinante, ma di difficile attuazione, quanto meno dal primo minuto. Una formazione del genere non avrebbe problemi in fase avanzata, ma perderebbe gli equilibri e le distanze tra i reparti si allungherebbero a dismisura. Più probabile, invece, una partenza più accorta, con Sala in porta, difesa a quattro con Bonfanti, Nossa, Polverini e Pantano disposti da destra a sinistra, un centrocampo con Calzi mediano affiancato da Viviani e uno tra Vignali e Greco e in attacco Giannone come rifinitore dietro a Serafini e Cozzolino.
 
STAGIONE STORTA – Il Milazzo sta portando avanti tra mille peripezie un campionato complicato. Dopo la crisi societaria la squadra siciliana ha passato un periodo di alti e bassi, ma nelle ultime giornata è tornato il buio, con cinque sconfitte di fila che hanno relegato i rossoblu all’ultima posizione, a sei punti di distacco dal Fano penultimo. Oltre alle difficoltà sul campo, la società mamertina sta rivoltando la rosa e proprio ieri il capitano e uomo simbolo della squadra, Andrea D’Amico, è stato ceduto all’Aquila. Difficile quindi prevedere quale sarà l’undici che mister Tudisco metterà in campo a Busto Arsizio, ma di sicuro il 4-4-2 del tecnico siciliano sarà all’insegna della linea verde.
 
Pro Patria – Milazzo (probabili formazioni):
Pro Patria (4-3-1-2): Sala; Bonfanti, Nossa, Polverini, Pantano; Greco (Vignali), Calzi, Viviani; Giannone; Serafini, Cozzolino. All.: Firicano.
Milazzo (4-4-2): Durantini; Alongi, Buzzanca, Strumbo, Compagno; Urso, Chiappone, Simonetti, Morina; Traviglia, Suriano. All: Tudisco.   
Arbitro: sig. Piscopo di Imperia (Rugini e Cinquini).

Seconda DivisioneLa situazione

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 26 Gennaio 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.