Sel: “Il 75% della Lega è tutta demagogia”

Sinistra ecologia e libertà fa "i conti in tasca al centrodestra" e in particolare al Carroccio. «Vent'anni di loro governo e la lista della priorità è sempre la medesima. Quindi oltre 1.000 miliardi sono transitati nelle casse degli enti locali lombardi senza risolvere i problemi»

I dirigenti di Sel hanno pubblicato sul sito ufficiale del partito un report sulle spese dello Stato e delle regioni analizzando in profondità il caso Lombardia. Una parte della campagna elettorale per l’elezione del nuovo presidente della Regione si gioca proprio sulle risorse destinate al Pirellone. Roberto Maroni, candidato del Carroccio e del centrodestra, ha tra i suoi slogan principali il seguente: «Almeno al 75% le tasse da trattenere sul territorio», ma Sel facendo i conti  dice che di fatto in 20 anni di governo del centrodestra negli enti locali lombardi  sono transitati ben 1000 miliardi. Il problema, duqnue, è come sono stati spesi. Di seguito le osservazioni di Sel.

La spesa per abitante in Lombardia 
«Se regionalizziamo la spesa scopriamo che lo Stato ha speso  13.218 euro per abitante del nord,  14.502 euro per quelli del centro e 12.740 euro per il sud. La spesa in Lombardia si allinea a quella nazionale 12.786 euro.  La vera differenza la fa la produzione della ricchezza, in Lombardia la spesa pubblica rappresenta il 40% del pil, come nella vicina Svizzera.  In Campania, dove per ogni cittadino lo stato spende 11.963 euro la spesa pubblica rappresenta il 73% del pil di quel territorio. Non esiste alcuna discriminazione nei confronti dei cittadini del nord nella distribuzione della spesa pubblica. Ci sono storiche differenze nella composizione nella distribuzione territoriale della ricchezza che pesano e danno una illusione ottica in materia di discriminazione».

La demagogia del 75% –  «Sessanta miliardi di spesa su un territorio di 10 milioni di abitanti sono una cifra enorme.  Riqualificare la spesa pubblica diventa una priorità per affrontare la crisi economica e il problema del lavoro anche in Regione Lombardia. Discutere, parlare di queste cifre significa riappropriarsi di quel bene comune rappresentato dal denaro pubblico. La demagogia del 75% della Lega copre lo spreco di migliaia di miliardi in tutti gli anni che ha governato.  Vent’anni di loro governo e la lista della priorità è sempre la medesima. Quindi oltre 1.000 miliardi sono transitati nelle casse degli enti locali lombardi senza risolvere i problemi. Non solo ma oggi con 90 miliardi di interessi sul debito più del 10% delle entrate fiscali servono per farvi fronte. La spesa dello stato centrale tedesco è attorno ai 250 miliardi. Stupisce che l’ex ministro dell’interno Roberto Maroni creda che uno stato di 60 milioni di abitanti possa funzionare con meno di 100 miliardi.  Perché questa è la cifra che Maroni intende lasciare a Roma.  L’approssimazione e l’ignoranza sono sempre state alla base della loro amministrazione. La funicolare di Varese, costruita spendendo 8 milioni di euro, ne ha già persi quasi due e ormai è chiusa. Anche questo andrebbe ricordato . Scelta voluta fortemente dall’allora consigliere del Comune di Varese».

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 25 Gennaio 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.