Ballo delle debuttanti: una notte magica

Si è tenuto sabato 9 marzo e ha visto debuttare 21 ragazze accompagante dai cadetti della Scuola Militare Teulié di Milano

Il sogno delle 21 ragazze protagoniste del Ballo delle Debuttanti di Stresa 2013 di APEVCO si è avverato. Al braccio dei cadetti della Scuola Militare Teulié di Milano sono scese dall’imponente scalinata dell’Hotel Regina Palace per l’attesissimo Ballo. Divise in due gruppi, con le spettacolari coreografie di Michela Beltrami, hanno danzato sulle note di J. Strauss; allineamento per l’Inno d’Italia e poi valzer ‘libero’ con parenti e amici. L’accompagnamento musicale è stato firmato dall’Orchestra Filarmonica Amadeus di Trecate (NO) diretta dal Maestro Gianmario Cavallaro, produttore esecutivo musicale Michele Viselli. Ospite d’eccezione della serata il ballerino Kledi Kadiu. L’iniziativa è dell’Associazione no profit APEVCO e gode del sostegno e del patrocinio del Comune di Stresa. L’ouverture del Gran Galà di sabato 9 marzo è stata affidata ad una delle arie più note del ‘Lago dei cigni’ di P.I. Tchaikovsky con la ginnasta Daniela Migliorero che ha proposto un’originale performance e ai cantanti lirici Paola Alaimo e Michele Viselli con ‘Tace il labbro” di F. Lehar. Quindi il benvenuto al Comandante della Scuola Militare Teulié di Milano Col. Francesco Giordano, a Federica Strola (Debuttante dell’Anno 2012), a Sabrina Bertona (Debuttante dell’Anno 2011) e alle Damigelle 2012 Maria Grazia Pelliccia e Agnese Pirazzi e il saluto dell’Amministrazione di Stresa e di Giovanna Pratesi, presidente di APEVCO. Poi l’attenzione è stata tutta per loro, per le Debuttanti 2013, emozionatissime sotto gli sguardi commossi delle famiglie. Le ragazze, di età compresa tra i 15 ed i 23 anni, arrivavano da tutta Italia. Anche quest’anno è proseguita la collaborazione di APEVCO con la Fondazione per la ricerca sulla fibrosi cistica – delegazione di Varese: una parte del ricavato dell’evento sarà devoluto in beneficenza e APEVCO ha offerto ad una testimonial della Fondazione, Elena Poetini della provincia di Torino, la partecipazione al Ballo.  
Al termine del Gran Galà l’elezione della Debuttante dell’Anno 2013 e delle due Damigelle, scelte da una giura composta dallo staff di APEVCO, sentito il parere dell’insegnante di ballo, del settore trucco e parrucco e sulla base dei test sostenuti durante l’incontro conoscitivo; ricordiamo che il Ballo non è un concorso di bellezza: contano la grazia, l’eleganza, la semplicità, la cultura, il modo di relazionarsi con gli altri. La Debuttante dell’Anno 2013 è Gaia Mancabelli di Milano, studentessa universitaria. Elette Damigelle Annagrazia Marchionni di Aprilia (LT) e Giada Ugazzi di Novara. Alla Debuttante 2013 una targa-ricordo del Comune di Stresa, un Jeroboam di Prosecco personalizzato per il Ballo delle Debuttanti offerto dalla ditta Ruggeri e un gioiello di Rossi Gioielleria di Verbania e Domodossola. Alle Damigelle un prezioso ricordo di Gioielleria Rossi e una Magnum di Ruggeri. Gli abiti delle ragazze sono stati firmati da Demas e Artemoda di Cesano Boscone (MI), i gioielli da Luigi Sala di Milano, l’allestimento floreale della scalinata da Spazio Verde di Verbania e quello delle sale, i centrotavola e i bouquet da ‘La Mimosa’ di Domodossola. Ad accogliere gli ospiti della serata, grazie ad una collaborazione avviata da APEVCO con le due scuole, c’erano gli studenti dell’Istituto Dalla Chiesa-Spinelli di Omegna e del Rosmini di Stresa. Il Gran Galà è stata la conclusione di un’intensa settimana delle ragazze del Verbano Cusio Ossola; per loro prove d’abito e ballo, lezioni di bon ton ma anche escursioni e shopping (in collaborazione con Confcommercio Vco) nei principali centri della provincia con il benvenuto delle amministrazioni comunali di Stresa, Domodossola, Verbania e Omegna.
La serata stresiana è stata preceduta, venerdì 8 marzo, da una Cena di Benvenuto con Deb e Cadetti a Villa Giulia a Verbania. Le ragazze sono state protagoniste di una sfilata curata da Live in Vintage di Milano. Durante la cena l’elezione del vincitore del concorso “Il Ballo in vetrina” (‘La Mimosa’ di Domodossola) tra i commercianti del Vco che hanno dedicato le loro vetrine all’evento. Conclusione del fine settimana del Ballo domenica pomeriggio al Palazzo dei Congressi di Stresa con la sfilata dei piccoli di Vestobimbo di Verbania, di Baby Bazar di Vigevano e delle debuttanti vestite dalla Bottega del tempo di Verbania.  «L’interesse suscitato da questo evento – dichiara Giovanna Pratesi, Presidente di APEVCO – su tutto il territorio locale e nazionale ci ha fatto capire che stiamo percorrendo la strada
giusta. Grande la soddisfazione da parte di APEVCO per aver restituito al territorio un evento di prestigio e di richiamo che consente una positiva ricaduta sul turismo, il commercio e la cultura della zona, grazie anche alle recenti collaborazioni instaurate con il Comune di Stresa e Confcommercio Vco. Soddisfazione anche per il vivo interesse di alcune scuole che con i loro alunni hanno collaborato per l’accoglienza degli ospiti. Le Debuttanti sono ogni anno più consapevoli dell’esperienza che stanno vivendo, è bello vederle felici della scelta fatta. Questa terza edizione rappresenta una significativa tappa di un percorso che va fatto ancora crescere».

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 11 Marzo 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.