Frana della Val Veddasca, martedì probabile riapertura della strada

Diversi metri cubi di materiale caduti a valle, la provinciale 5 chiusa per precauzione. Cinque frazioni raggiungibili con la strada del lago Delio

frana val veddascaDue smottamenti, uno a monte della provinciale 5, l’altro, quello più pericoloso per il transito, a ridosso della strada, ora chiusa, fra Garabiolo e Cadero (nella foto, il tratto chiuso della provinciale, dal profilo facebook della Comunità Montana Valli del Verbano).
I movimenti franosi sono stati segnalati nel pomeriggio di ieri, giovedì 16 e in serata è stata disposta la chiusura della strada fra le due frazioni. Nella mattinata di oggi, 17 maggio, sono arrivati sul posto i tecnici della provincia e della sede territoriale varesina della regione Lombardia. 
«E’ verosimile parlare di una riapertura per martedì prossimo – spiega il sindaco Adolfo Dellea – : sono ad ora in corso le operazioni preliminari per il disgaggio dei massi e dei detriti, ad opera della Provincia di Varese che si è tempestivamente mobilitata per fare il punto della situazione».
veddasca google
Il sindaco conferma la presenza della seconda frana; gli smottamenti non hanno tuttavia prodotto danni a proprietà, o minacciato case.
In tutto risultano non raggiungibili dalla provinciale cinque frazioni di Veddasca che si trovano a ridosso del confine di stato: si tratta di Cadero, Graglio, Armio, Lozzo e Biegno.
Queste località sono raggiungibili da parte italiana dalla strada Armio-Forcora-Lago Delio-Maccagno. Dalla Svizzera sono invece raggiungibili dal valico di Indemini.

Galleria fotografica

Ecco la frana della Val Veddasca 4 di 8
Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 17 Maggio 2013
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Ecco la frana della Val Veddasca 4 di 8

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.