Fornace, in autunno un piano per il rilancio dell’area

L’amministrazione comunale ha incontrato i curatori fallimentari del complesso polifunzionale. L’assessore Beghi: “Vogliono rilanciare dialogando con il tessuto commerciale esistente”

In autunno le proposte per rilanciare la Fornace. Si è svolto nei giorni scorsi l’incontro tra i curatori fallimentari del centro polifunzionale e l’assessore al commercio Sergio Beghi. Il centro, aperto solo quattro anni fa, non si trova in buone condizioni: nella galleria al primo piano i negozi rimasti si contano con le dita di una mano, rispetto a quasi 40 spazi a disposizione. Al secondo piano è rimasto solo il cinema, non c’è più nemmeno la sala giochi. Restano solo i negozi al piano terra e alcuni punti ristoro, che sembrano funzionare bene.

«Abbiamo incontrato i curatori fallimentari – racconta Beghi –, ci hanno comunicato di voler fare un approfondimento sul territorio per capire le potenzialità dell’area. Vogliono dialogare con il tessuto commerciale esistente. Sono determinati a risolvere il problema riqualificando tutta l’area, ma non si sono espressi sulla direzione che stanno assumendo. Per ora al Comune non hanno fatto richieste, ma proporranno un piano che sarà risultato della discussione che stanno facendo, probabilmente anche con indagini di mercato».

Sulla posizione che sta mantenendo il comune, Beghi spiega che «amministrativamente saremo coinvolti solo per quanto riguarda la soluzione urbanistica, ma lo sapremo solo quando presenteranno le loro idee, indicativamente a settembre o ottobre». Non è escluso che ci possano essere richieste in vista della stesura del nuovo Piano di governo del territorio: «La nostra posizione su quell’area è sempre quella di anni fa: le destinazioni sono quelle oggi già definite. Così l’area deve diventare un’opportunità per tutta la città. Siamo disposti a dialogare, ma solo con il fine che tutto sia un’occasione per il territorio: degli interventi vanno sicuramente fatti e non si può lasciare andare tutto in malora. Ma il territorio va rispettato». 

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 04 Luglio 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.