Napolitano preoccupato, oggi incontrerà Letta

Il Presidente della Repubblica non nasconde la sua preoccupazione per la crisi politica. Ma intanto dal PDL arrivano le prime prese di distanze dalla decisione di Berlusconi

«Fate domande di una ingenuità mai vista». E’ questo ciò che ha risposto Giorgio Napolitano al cronista che gli chiedeva se fosse preoccupato della situazione. Il Presidente della Repubblica -che per oggi ha confermato gli incontri programmati nella sua visita a Napoli- non nasconde dunque la gravità della situazione dopo l’annuncio delle dimissioni dal governo dei Ministri in quota PDL
E mentre si aspetta l’apertura dei mercati di domani per capire come reagirà il mondo della finanza alla crisi politica, all’interno dello stesso Popolo delle Libertà si rendono evidenti i malumori all’interno del partito. 
Il primo a mostrare una qualche critica alla decisione di Berlusconi è un big del partito, Fabrizio Cicchitto. «I parlamentari non possono essere trattati come delle semplici pedine da manovrare, in modo per di più disordinato, ad opera di pochi dirigenti del partito» ha affermato il parlamentare per poi confermare «la mia solidarietà a Berlusconi, ma reputo anche che un ristretto nucleo di dirigenti non possa fare il bello e il cattivo tempo nel Pdl, ancora di più nella fase preparatoria di Forza Italia che, gestita come è avvenuto in questi giorni, viene presentata in modo assai discutibile». 
Anche tra i parlamentari dimissionari c’è chi non approva la linea di Berlusconi. Gaetanno Quagliariello, titolare del dicastero delle Riforme, e Beatrice Lorenzin, ministro della Salute hanno infatti affermato che, pur accettando la richiesta di dimissioni, continueranno a ribadire la loro contrarietà ad una «nuova Forza Italia che sta dimostrando d’essere molto diversa da quella del ’94. Manca di quei valori e di quel sogno che ci ha portati sin qui. Ci spinge verso una destra radicale in cui non mi riconosco, chiude ai moderati e li mette fuori senza alcuna riflessione culturale, segnandoli come traditori». 
E’ proprio su questi mal di pancia che potrebbe concretizzarsi il peggior incubo di Berlusconi: una maggioranza alternativa

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 29 Settembre 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.