Violenza e abusi: come soccorere le vittime

Inizia martedì 22 ottobre il primo dei due cicli di incontri voluti dai reparti di pediatria e neuropsichiatria per formare medici, operatori sanitari e sociali

Domani 22 ottobre inizia il primo modulo del corso di formazione sulla prima assistenza alle 

vittime di genere, corso dedicato agli operatori sanitari. L’iniziativa è organizzata dall’Azienda  Ospedaliera di Gallarate: dalla Unità operativa di Pediatria, diretta da Filippo Porcelli, dalla 
Neuropsichiatria dell’Infanzia e dell’Adolescenza, diretta da Maria Rosa Ferrario, con la 
collaborazione dell’Unità operativa di Pronto Soccorso, diretta da Luigi Seghezzi.
 
L’evento, articolato in cinque moduli, si terrà nell’Aula Magna di Villa Sironi a Gallarate. Due le edizioni già in programma: la prima si concluderà il 19 novembre, la seconda si svolgerà dal 20 novembre al 17 dicembre.
 
Oltre 160 gli operatori già iscritti appartenenti alle diverse discipline sanitarie: medici,  neuropsichiatri, ostetriche, pediatri, infermieri, puericultrici, assistenti sociali.
La finalità del corso formativo è di fornire al personale elementi utili a riconoscere le situazioni 
di disagio sulle vittime di abuso, violenza domestica, violenza assistita e maltrattamenti. Inoltre, gli organizzatori intendono offrire una ulteriore opportunità didattica per aumentare la capacità di 
interazione con le vittime e la capacità di assistenza. 
 
Tra i temi che si affronteranno ci sono quelli relativi alla epidemiologia del fenomeno della violenza, alle conseguenze della violenza sulle vittime, all’antiaggressione femminile, alla violenza assistita-subita in età evolutiva e ai quadri psicologici in età adulta, alle esperienze peritali, alla elaborazione di percorsi di uscita dalla violenza e alle modalità di aiuto nell’ambito delle reti tra i servizi pubblici e del privato sociale territorialmente costituite. 
 
Docenti:
Alessandra Kusterman, Direttore UOC Pronto Soccorso Clinica Mangiagalli di Milano;
Anna Laghi, Coordinatore infermieristico U.O. Pediatria Ao di Gallarate;
Loredana Mecca, Neuropsichiatria Infantile Ao di Gallarate;
Cristina Cattaneo, Medico Legale Clinica Mangiagalli di Milano;
Patrizia Olivieri, Psicologa;
Alessandra Bosio, Psicologa;
Ernesta Di Gregorio, Psicologa Psicoterapeuta Consultorio di Somma Lombardo ASL Varese;
Silvia Carozzo, Dirigente di Polizia;
Silvia Nanni, Investigatrice;
Davide Mantovan, Avvocato;
Antranik Balian, Psichiatria – Ao di Gallarate;
Gian Maria Mancassola, Radiologo – Ao di Gallarate;
Maria Cristina Marrapodi, Avvocato esperta in Diritto di famiglia;
Anna Maria Fiorillo, Magistrato – Tribunale per i Minorenni di Milano;
Raffaella Tedesco, Coordinatore ostetrico U.O. Ostetricia e Ginecologia – Ao di Gallarate;
Gianna Oldani, Assistente sociale Coordinatore Ospedale di Gallarate;
Donatella Galloni, Assistente sociale servizio violenza sessuale Clinica Mangiagalli di Milano;
Anna Deiana, Assistente sociale Consultorio di Gallarate e Somma Lombardo – ASL Varese;
Mariarosa Infante, Presidente Sportello Stalking di Somma Lombardo;
Annamaria Tagliaretti, Presidente sportello Auser Filo Rosa.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 21 Ottobre 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.