Cri Gavirate: nuova sede e volontari ciclisti

Domenica l’inaugurazione e il primo giugno partirà il servizio di pattugliamento in sella attivo sabato pomeriggio e la domenica con defibrillatore portatile

croce rossa italiana inaugurazioneDoppio appuntamento con la sicurezza a Gavirate: domenica 18 maggio si inaugura la nuova sede della Croce Rossa, poco distante da quella “storica” di via Rimembranze: edificio più funzionale alle attività del gruppo che oramai vanta centinaia di volontari ed un’esperienza consolidata in merito al soccorso e alle tante attività che un ente come quello di Croce Rossa assicura al territorio. E con la sede arriva anche un servizio nuovo per Gavirate, che la Cri offre non solo ai residenti, ma in special modo alle migliaia di turisti che ogni weekend affollano le rive del lago: una squadra di volontari ciclisti pattuglierà la pista ciclabile dotata di energia nelle gambe e dei più avanzati sistemi portatili di rianimazione, vedi defibrillatore, disponibile anche nella versione pediatrica.
Ma andiamo per gradi. L’inaugurazione di domenica è un momento atteso per la comunità di Gavirate: a dire il vero sono diversi mesi che le attività vengono svolte dal comitato locale del Medio Verbano nella nuova sede: tra pochi giorni avverrà però il taglio del nastro di quella di piazza De Gasperi 1, nella zona adiacente gli uffici giudiziari.
L’evento sarà strutturato come “open day”: dopo l’inaugurazione alle 10.30 si potrà visitare la sede, con presentazione delle attività, musica dal vivo e giochi per i bambini. Chiunque potrà incontrare i volontari, farsi spiegare come funziona una sede di Croce rossa, osservare i presidi, gli apparati e i mezzi utilizzati ogni giorno dai volontari per assicurare un servizio basilare e importantissimo a chiunque abbia bisogno di assistenza sanitaria.
Nel corso della giornata verrà dedicata la sala riunioni della nuova sede a Nazzareno Fazzini, Medaglia d’Onore di Prima Classe, scomparso nel 2008, personalità il cui operato è ancora oggi nel cuore di tutti i volontari, esempio di dedizione, forza d’animo e amore per una comunità.
La mattinata sarà allietata dalla musica della Banda di Gavirate mentre il pomeriggio dalla musica live del gruppo "Lavori in corso".
Come anticipato l’occasione sarà da pretesto per il lancio del nuovo servizio di assistenza sanitaria utilizzando le biciclette, sponsorizzate da Decathlon Saronno; il servizio è stato realizzato con il sostegno dell’agenzia del Turismo di Varese "Land of tourism".
Il progetto si chiama CRI in bici: “è un servizio, più che un soccorso vero e proprio”, dicono i volontari, e si attua sul territorio attraverso pattugliamento e l’intervento di primo soccorso in attesa dell’arrivo dell’ambulanza. (clicca qui o sulla foto per guardare la fotogallery)
foto gavirate larga croce rossa

Sarà attivo dal 1 di giugno, tutti i sabato pomeriggio e la domenica, dalla mattina alla sera.
In tutto sono coinvolti una trentina di volontari, che si occuperanno di monitorare sei chilometri di pista ciclabile tra il Chiostro di Voltorre e il trampolino di Biandronno.
Per quanto riguarda i presidi, le attrezzature sono composte da borse e zaini medici con i primi presidi di primo soccorso, defibrillatorie abilitato anche per l’uso pediatrico (donato insieme ad un altro Dae dello stesso tipo in ricordo di Rosanna Ossola), mini bombole d’ossigeno, radio e cellulari per essere in contatto con il 118.
Il servizio sarà utilizzato anche in supporto di feste e manifestazioni sportive.

Galleria fotografica

Soccorritori ciclisti targati Cri 4 di 9
Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 13 Maggio 2014
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Soccorritori ciclisti targati Cri 4 di 9

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.