Gisowatt, 27 lavoratori a rischio: “Ma la produzione continua”

Dopo gli arresti i dipendenti temono di perdere il loro posto di lavoro ma l’azienda comunica che la produzione non sarà interrotta. Ma nel frattempo sono pronti a partire gli ammortizzatori sociali

Sono 27 i lavoratori che rischiano di subire le prime e più immediate conseguenze dell’ondata di arresti che all’alba di mercoledì hanno messo fine ad una rete criminale costruita attorno alla Gisowatt di Gorla Minore.
Sono state giornate tormentate quelle vissute dai dipendenti perchè, fanno sapere fonti interne all’azienda, la produzione si sarebbe sostanzialmente bloccata. Diversi fornitori, infatti, una volta venuti a conoscenza delle accuse verso i fratelli Sozzi, hanno immediatamente bloccato le spedizioni e l’azienda rischia di non avere più le materie prime.
Una situazione non facile per un’azienda che stava già attraversando un momento non facile ma che adesso vuole comunque continuare a produrre i suoi elettrodomestici, principalmente aspirapolveri. Tuttavia non è affatto scontato che la società superi le difficoltà nel giro di breve tempo e anche per questo motivo sono pronti a partire gli ammortizzatori sociali verso i 27 dipendenti. Una cassa integrazione ordinaria è infatti pronta a partire già da lunedì in modo da assicurare qualche sicurezza ai lavoratori. E intanto la magistratura farà il suo corso.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 15 Maggio 2014
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.