Cluzel ci prende gusto: podio anche a Sepang

Il pilota della MV Agusta battuto solo al fotofinish da Van Der Mark in Malesia: ora è secondo in classifica. Continua il momento difficile in Superbike: la moto di Corti prende fuoco

Giornata ricca di emozioni – quasi tutte positive – per MV Agusta. La casa della Schiranna ha innanzitutto centrato un altro podio nel Mondiale Supersport, ancora con il francese Jules Cluzel che ormai è tra i grandi della disciplina in questa stagione.
Sulla pista di Sepang, in Malesia, il francese è stato protagonista fin dalla vigilia: dopo aver centrato la pole position, Cluzel è stato protagonista di un gran premio serratissimo insieme agli antagonisti Van der Mark, Sofuoglu e Rolfo. Nel finale però il portacolori MV e l’olandese, capolista del Mondiale, si sono avvantaggiati sui due rivali e si sono giocati il successo negli ultimi metri. Cluzel ha cercato di ritardare la staccata il più possibile sull’ultimo tornantino ma così facendo ha lasciato uno spazio all’interno che il pilota della Honda: i due sono così arrivati affiancati sul traguardo dove Van der Mark ha prevalso al fotofinish per appena 18 millesimi di secondo. Più indietro in graduatoria la seconda guida della MV Agusta, il russo Leonov, 14esimo.
«Ero in crisi con il pneumatico posteriore e ho provato a non spingere troppo forte ed aspettare il finale per attaccare – ha rivelato Cluzel nel dopo gara – Poi ho commesso un errore all’ultimo giro e mi sono giocato così la vittoria, però siamo migliorati parecchio nelle ultime gare e sono convinto che possiamo crescere ancora di più».
Con il secondo posto di Sepang intanto, il pilota della MV Agusta – Team Yakhnich, è balzato al secondo posto della generale proprio alle spalle dell’olandese, primo con 115 punti contro gli 82 del transalpino. MV Agusta terza tra i costruttori alle spalle di Honda e Kawasaki.

Ai risultati notevoli in Supersport fa invece purtroppo da contraltare l’andamento della stagione nella categoria maggiore, la Superbike, nella quale la casa varesina e il team russo presentano una sola moto ufficiale affidata a Claudio Corti. A Sepang il pilota comasco è stato costretto al ritiro in entrambe le gare con un particolare "pirotecnico": al quarto giro della seconda manche la sua MV ha preso letteralmente fuoco per via di una perdita di olio.

Infine però, un’altra bella notizia da Imola dove era in programma il quinto round del Campionato Italiano Velocità: qui la F3 675 (team Laguna Moto Racing) del romagnolo Massimo Roccoli ha dominato la gara rilanciando così anche il pilota in classifica generale.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 09 giugno 2014
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore