Omicidio Garlasco: nuovo esame del dna per Alberto Stasi

Stasi si è sottoposto spontaneamente al tampone salivare, in vista della comparazione con le tracce di cromosoma Y trovate sulle unghie di Chiara Poggi, uccisa nel 2007

Alberto Stasi si è sottoposto questa mattina, lunedì 8 settembre, ad un nuovo prelievo di dna. Il prelievo, a cui Stasi ha acconsentito di sua spontanea volontà, è avvenuto a Genova durante la riunione tra periti dei giudici e i consulenti delle parti. I risultati del tampone salivare serviranno per un confronto con le tracce del cromosoma Y trovate sulle unghie di Chiara Poggi.
Stasi, a quanto riferiscono i principali organi di informazione, è stato convocato nella sede del dipartimento di Scienze e Salute dell’università di Genova dai periti nominati dai giudici di Milano dove Stasi è imputato per l’omicidio di Chiara Poggi, uccisa il 13 agosto del 2007. La convocazione si è resa necessaria dopo che dagli esami sui margini ungueali della Poggi, effettuati dagli esperti della Corte d’Assise d’Appello di Milano, sono state individuate tracce di cromosoma Y, quello maschile.

Anche nei giorni successivi al delitto Stasi si era sottoposto volontariamente al prelievo del Dna. Tra qualche giorno, si presume attorno a giovedì prossimo, dovrebbe essere elaborato il profilo genetico di Stasi. Dopo di che si effettuerà la comparazione con il cromosoma Y rintracciato sulle unghie di Chiara. Infine, sia nel caso di compatibilità sia nel caso di non compatibilità, si terrà una nuova riunione tra periti e consulenti per valutare l’attendibilità della comparazione. Entro il 22 settembre dovrebbe essere depositato ai giudici milanesi l’esito di questi approfondimenti genetici.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 08 Settembre 2014
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.