Treno deragliato, la procura indaga per disastro e lesioni colpose

Aperto un fascicolo contro ignoti per ricostruire l'incidente tra il treno Milano-Luino e il carrello-lavori alla stazione Fs della città. Nello scontro sono rimaste ferite cinque persone in modo lieve

Il sostituto procuratore di Busto Arsizio Nadia Calcaterra ha aperto un fascicolo per disastro colposo e lesioni  colpose nei confronti di ignoti in seguito all’incidente ferroviario avvenuto domenica sera alla stazione di Busto Arsizio quando, attorno alle 23, un treno di Trenord, proveniente da Milano e diretto a Luino, si è scontrato con un carrello-lavori fermo sul binario. Il lavoro della Procura di Busto Arsizio, infatti, dovrà concentrarsi sul capire perchè il carrello-lavori era fermo proprio sul binario del treno 20346 e di chi sono le responsabilità di quanto avvenuto. Nell’impatto, avvenuto fortunatamente a bassa velocità per la prontezza del macchinista che ha frenato il convoglio 500 metri prima dello scontro, ha anche causato lo "svio" dei vagoni dalle rotaie. Cinque le persone che hanno riportato contusioni, fortunatamente di lieve entità. Anche Rfi ha aperto un’inchiesta interna per ricostruire l’accaduto.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 11 novembre 2014
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore