Con o senza Neto, sarà un Varese con le maniche rimboccate

Sabato 14 (ore 15) i biancorossi sfidano a Masnago un Livorno che lotta per la promozione. Il brasiliano è convocato: giocherà? Il match raccontato in diretta su VareseNews; hashtag #vareselivorno

Tutto ruota intorno a Neto. Sembra una pubblicità, ma è la realtà che circonda in queste ore il Varese che sabato 14 alle ore 15 scende in campo per la seconda volta consecutiva sul campo di casa per affrontare un Livorno lanciato in piena lotta promozione.
Il brasiliano, come è stato reso noto giovedì (leggi QUI), ha una frattura da stress a un dito del piede sinistro e quindi potrebbe doversi fermare per sottoporsi a un intervento con relativi tempi tecnici prima del rientro. Come ipotizzavamo però ieri, potrebbe comunque essere in campo contro il Livorno, stringendo i denti e utilizzando un tutore provato con discreto successo nel corso della rifinitura disputata a Capolago, venerdì mattina.

(Neto si è procurato la frattura contro la Pro Vercelli)


NETO È NETO –
«Lo valuteremo nelle ore precedenti la gara, monitorando il dolore che avvertirà» ha spiegato a più riprese mister Bettinelli che senza il capitano ha pochissime scelte per l’attacco. Neto vorrebbe giocare ed è stato convocato dal tecnico varesino che comunque ha già predisposto i pochi piani alternativi di cui dispone. «Neto è Neto, non ce n’è uno uguale – spiega l’allenatore – ma abbiamo altri uomini che hanno le proprie qualità e che possono giocare nella nostra squadra senza snaturare il resto del gioco». Se il numero 10 ce la farà, si troverà accanto di nuovo Forte che parte favorito sugli altri, e cioé Capello e Lores Varela. Quest’ultimo, con Neto, potrebbe comunque partire titolare nel ruolo di esterno sinistro dove è alternativo a Jakimovski che però non ha brillato nelle due presenze da titolare. L’altra grande novità dovrebbe essere l’esordio di Marco Rossi da terzino sinistro: «I nuovi acquisti si stanno inserendo e troveranno spazio. Rossi è uno di questi, ha già giocato in quel ruolo ed è un mancino naturale», parole che paiono un’investitura per l’ex difensore del Perugia.

(Corti nel match contro il Livorno giocato al "Picchi" sotto la neve)


LIVORNO A TRE – Chiamato a valutare l’avversaria di turno, Bettinelli non nasconde che il Livorno sia formazione di alto rango. «Si tratta di una squadra forgiata per tornare velocemente in Serie A, ha in rosa grandi giocatori e non le manca niente per tornare presto sul grande palcoscenico del calcio italiano. Ultimamente ha cambiato qualcosa nel modo di stare in campo ma sempre utilizzando la difesa a 3: quindi ci siamo preparati sia ad affrontare il 3-4-3 sia il 3-5-2. Sarà una partita molto difficile, lo sappiamo, ma anche affascinante e sarà anche un modo per mettersi alla prova e capire se il nostro gruppo può davvero giocarsela con tutti. Delle nostre difficoltà abbiamo già parlato, ma per quelle ci sono due modi per affrontarle: piangersi addosso o rimboccarsi le maniche. Noi preferiamo la seconda opzione».
Tre gli ex tra gli amaranto, ma con Bastianoni in panchina e Bernardini squalificato solo Rivas ha vere possibilità di scendere in campo. «Se così fosse, per noi sarebbe un problema in più perché Emanuele è ragazzo di grandi qualità» sottolinea il mister che spende belle parole per tutti e tre e ricorda in particolare il legame con Bernardini: «Sono molto legato a lui, segnò in pieno recupero il gol al Sudtirol che di fatto valse la promozione in C1. E in quel momento in panchina c’ero io, perché il Beppe (Sannino ndr) aveva pensato bene di farsi espellere (ride)».

CAMPO NUOVO, VITA NUOVA? – Un’altra grande novità del giorno di San Valentino sarà il rinnovato manto erboso di Masnago per il quale si è lavorato anche di notte (ecco il perché delle luci accese allo stadio: alcuni lettori si erano allarmati per questo) e per cui i ritocchi sono terminati solo venerdì pomeriggio. Bettinelli non è preoccupato del terreno di gioco: «Non so se causerà problemi o meno: l’importante è sapersi adattare alle situazioni che si trovano di fronte. Comunque se dovessimo perdere sarà perché gli altri saranno stati più bravi di noi, non certo per via del campo. È vero che a me piace giocare palla a terra e gioco corto e se il terreno non è perfetto crea qualche difficoltà: però l’atteggiamento è dev’essere sempre quello e se il campo non è bello bisogna essere più bravi e attenti». Qualche preoccupazione però c’è: le nuove zolle hanno avuto pochi giorni per assestarsi, mentre il meteo potrebbe riservare precipitazioni che di certo non aiutano la sistemazione del manto erboso.

LA DIRETTA – Il match di Masnago sarà raccontato come di consueto in diretta su VareseNews attraverso il liveblogging, aperto già dalla sera del venerdì con news, curiosità e sondaggio con il pronostico. Per intervenire con la propria opinione si può scrivere nello spazio commenti o utilizzare l’hashtag #vareselivorno su Twitter e Instagram; per visualizzare direttamente il live CLICCATE QUI.

Varese – Livorno
Varese
(4-4-2): Perucchini; Fiamozzi, Rea, Borghese, Rossi; Zecchin, Corti, Capezzi, Jakimovski; Neto Pereira (Lores Varela), Forte. All. Bettinelli.
Livorno (3-5-2): Mazzoni; Ceccherini, Emerson, Lambrughi; Maicon, Luci, Moscati (Belingheri), Appelt Pires, Jelenic (Gemiti); Vantaggiato, Siligardi. All. Gelain.
Arbitro: Ripa di Nocera Inferiore (Colella e Borzomì – IV° uomo Pairetto)

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 13 Febbraio 2015
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.