Da Don Mazzi a Pozzetto, in fila per indossare gli occhiali di Gandhi

Inaugurata la mostra evento in esposizione al Pirellone a cui hanno partecipato diverse personalità dello spettacolo che si sono prestati a favore del rientro in Italia dei due marò sotto processo in India

Guardare il mondo con gli occhi di Gandhi

Don Antonio Mazzi, Paolo Berlusconi, Renato Pozzetto, Susanna Messaggio, Umberto Smaila, Francesco Baccini, e altri volti noti si sono prestati all’iniziativa a favore del rientro in Italia dei due marò sotto processo in India “Guardare il modo con gli occhi di Gandhi”, a Palazzo Pirelli a Milano. I personaggi che hanno aderito all’iniziativa hanno indossato gli occhiali originali di Gandhi. Dopo il 12 marzo, la mostra, promossa dalla fondazione The Boga Foudation, di cui è presidente si sposterà allo spazio espositivo Capitol55 a Rho (Milano).

Galleria fotografica

Guardare il mondo con gli occhi di Gandhi 4 di 21

Ideatore dell’evento è stato il consigliere regionale lombardo Marco Tizzoni (Lista Maroni) e vi hanno aderito il presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni e il presidente del Consiglio regionale Raffaele Cattaneo.
I testimonial si sono fatti fotografare con indosso gli occhiali originali del Mahatma e gli scatti daranno vita a una mostra che rimarrà al belvedere del Pirellone fino al 12 marzo e a una campagna virale sui social media, finalizzata a sensibilizzare l’opinione pubblica sulla vicenda dei fucilieri di Marina Salvatore Girone e Massimiliano Latorre.

«Iniziativa pregevole – secondo Maroni, il quale ha aggiunto che – se il Governo si desse una mossa non sarebbe male». Per Cattaneo l’evento a Palazzo Pirelli è «un modo intelligente e moderno per avviare campagna virale che ha l’obiettivo di dare maggiore attenzione sul tema e far vedere che l’India ha anche un volto che è quello di Gandhi’».

 

di manuel.sgarella@varesenews.it
Pubblicato il 10 marzo 2015
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Guardare il mondo con gli occhi di Gandhi 4 di 21

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore