Due camminate per scoprire la rete di associazioni di quartiere

Il progetto Critical Mas le propone il 26 settembre e il 3 ottobre, tra Madonna in Campagna e Arnate

Orti, bici e libri: la rete dei quartieri a Gallarate (inserita in galleria)

Una doppia camminata attraverso i quartieri di Gallarate, per scoprire esperienze di associazionismo e reti spontanee tra i cittadini: a proporla è Critical Mas, il progetto di coesione sociale attivo nei rioni di Sciarè, Arnate e Madonna in Campagna. Due giornate – il 26 settembre e il 3 ottobre – animate in particolare dai gruppi di cammino Auser, che accompagneranno nella scoperta a passo lento delle realtà cittadine.

«Iniziamo sabato 26 con l’evento che è inserito nel programma più ampio della Move week» spiega Cristina Rizzelli, di Aislo, una delle persone che coordinano le attività della rete Critical MAS. «Partiremo da via Allende, storica sede di Auser a Madonna in Campagna, dove ci sarà la testimonianza dei due Gruppi di Acquisto Solidale, Gaspensa e Gasauser, che racconteranno stili di vita sani e sostenibili in città; da qui andremo agli orti urbani di via Madonna in Campagna, dove alcuni ortisti racconteranno la loro esperienza insieme. Infine arriveremo nel complesso di palazzi di via Torino ad Arnate, dove ci sarà l’inaugurazione del nuovo spazio di comunità, che sarà luogo mediazione di caseggiato e counseling».

Secondo appuntamento, invece, sabato 3 ottobre, più concentrato sulla esperienza del quartiere Arnate, dove il progetto ha diversi poli e soggetti attivi, ma anche un forte punto di riferimento nell’ex asilo di via Marco Polo. «Partiremo dal canile-gattile di via degli aceri alle 15: qui i ragazzi di Naturart hanno continuato il murale del canile-gattile e presenteranno il lavoro. Da qui sempre guidati dai gruppi di cammino proseguiremo arrivando in via Marco Polo, dove ci sarà una presentazione della attività associative del quartiere: Critical Mas, Gaspensa, Buon Vicinato, Kalimera, Angolo Lettura Arnate, Ciclofficina Popolare. Si finirà con una merenda per tutti i partecipanti».

Roberto Morandi
roberto.morandi@varesenews.it

Fare giornalismo vuol dire raccontare i fatti, avere il coraggio di interpretarli, a volte anche cercare nel passato le radici di ciò che viviamo. È quello che provo a fare a VareseNews.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 23 Settembre 2015
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.