Dogane e commercio internazionale, le imprese rispondono alla chiamata di Provex

Partecipazione e attenzione al seminario sul commercio internazionale. Fino al 20 ottobre le pmi possono fare domanda, grazie a un progetto di Camera di Commercio, per avere un temporary export manager

Camera di Commercio generiche

Questa volta erano in 128: sono gli operatori economici richiamati a MalpensaFiere dal seminario dedicato a temi cruciali per il commercio internazionale quali i regimi doganali speciali, le procedure e gli incoterms. Questi ultimi sono i termini, utilizzati nell’import ed export, che definiscono a livello internazionale i diritti e i doveri dei soggetti in campo.

Un riscontro che conferma l’attenzione che le nostre imprese riservano agli incontri promossi, in tema di internazionalizzazione, dalla Camera di Commercio di Varese con il consorzio Provex. Lo stesso riscontro positivo che, per esempio, aveva ricevuto non più tardi di ventiquattr’ore prima un altro seminario, sempre organizzato da Provex e in questo caso con il supporto di Unicredit: si è trattato di un approfondimento sul ruolo dell’e-commerce nell’export.

Iniziative che s’inseriscono in un programma promozionale che, dall’inizio dell’anno, ha visto il realizzarsi di sei incontri di formazione e informazione, con oltre settecento presenze.

Intanto, restano aperte fino al 20 ottobre le domande sul progetto di Camera di Commercio con Regione Lombardia che offre alle pmi l’opportunità di avere un esperto (Temporary Export Manager) che le affianchi gratuitamente nel percorso di sviluppo internazionale.

L’obiettivo della Camera di Commercio è di aiutare ad avviarsi a nuovi mercati le piccole e medie imprese varesine. Il programma è ricco e articolato: si parte con un export check up per poi definire, con l’aiuto dell’export manager in azienda, il progetto di penetrazione commerciale. Oltre che con l’attività dell’esperto, l’impresa potrà rafforzare la propria competitività anche grazie a un percorso di formazione. Importante, poi, il contributo a fondo perduto di 2mila euro per partecipare a fiere o missioni all’estero, attività promozionali o iniziative di ulteriore assistenza specialistica

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 09 ottobre 2015
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore