A Busto stavolta si passa: Unendo Yamamay al tappeto

Le tricolori di Casalmaggiore, prive di Piccinini, danno il primo dispiacere interno alle Farfalle di Mencarelli. Finisce 3-0 per la Pomì, Pisani arrabbiata: "Dovevamo fare meglio"

Unendo Yamamay - Dinamo

In un Palayamamay quasi tutto esaurito, si interrompe la striscia di vittorie casalinghe per le ragazze della Unendo Yamamay che perdono con un secco 0-3 (23-25, 20-25, 22-25 ) contro le campionesse d’Italia della Pomì Casalmaggiore che con questa vittoria trovano la vetta della classifica, approfittando anche della sconfitta di Piacenza, sabato a Conegliano. Due i motivi della sconfitta di Busto, pur in una gara spettacolare e combattuta: le padrone di casa hanno commesso troppi errori (e le avversarie hanno saputo approfittarne) e non hanno avuto quell’atteggiamento positivo che fino ad oggi le aveva contraddistinte nei match giocati in viale Gabardi.

Galleria fotografica

Yamamay - Casalmaggiore 0-3 4 di 20

Top scorer nella metà campo biancorossa è la solita Lowe con 15 punti (32% offensivo), seguita da Degradi (11) e Yilmaz (10 punti e 3 muri). Bene in difesa Poma con un buon 67% nelle ricezioni positive. Dall’altra parte, MVP della serata la ex di turno Kozuch con 13 punti (38%) e top scorer capitan Tirozzi (14 punti, 36% offensivo); precisa ancheil libero Sirressi che porta a casa un buon 52% ricezione positiva. Funziona invece poco – questa volta – il muro biancorosso con la squadra di Mencarelli che in questo fondamentale guadagna solo 7 punti contro gli 11 di Casalmaggiore. Ancora molti gli errori in battuta per le padrone di casa, 7 contro i soli 3 della Pomì. Tra l’altro le tricolori hanno dovuto fare a meno di Francesca Piccinini che deve accontentarsi di guardare la partita dalle panchine e di fare il tifo per le sue compagne; per lei un problema alla spalla che le impedisce di giocare e per il quale si è sottoposta negli scorsi giorni a risonanza magnetica.

Da segnalare al Palayamamay la visita anche tre ex di eccellenza e cioé Valentina Arrighetti, Giulia Leonardi e Francesca Marcon, libere da impegni agonistici. Per loro ma soprattutto per la Uyba di oggi i tifosi bustocchi non si sono risparmiati e hanno sostenuto le proprie beniamine. Che ora dovranno dimenticare in fretta la sconfitta e lavorare sodo per la trasferta di domenica prossima in quel di Firenze.

LA PARTITA – Mencarelli schiera in campo Hagglund in regia, Lowe opposto, Degradi e Yilmz in attacco, Pisani e Fondriest al centro, Poma libero. Il primo set inizia con il vantaggio delle biancorosse che sfruttano una serie di errori a ripetizione delle avversarie (6-2) che costringono coach Barbolini a interrompere il gioco. Al rientro in campo Casalmaggiore sembra svegliarsi dal torpore e riportano a -1 (12-11). Sul 19-18 Mencarelli chiama il cambio per inserire Negretti su Yilmaz ma c’è un problema con il referto elettronico e quindi il gioco si ferma per tornare a quello manuale. Alla ripresa del gioco le ragazze di Busto appaiono “raffreddate” e concedono un doppio ace a Tirozzi che vale il vantaggio ospite (19-20). Tocca allora a Thibeault per Fondriest; la Pomì spreca due palle set (23-24) ma dopo il timeout di Barbolini Kozuch chiude il set (23-25).

Il secondo parziale si apre in equilibrio (4-4) con tanto spettacolo tanto in campo e sugli spalti. Le ragazze della Pomì approfittano di alcune distrazioni biancorosse e provano a scappare (7-10) costringendo coach Mencarelli al time out. Al rientro in campo le padrone di casa recuperano parte dello svantaggio. Sul 10-11 l’arbitro estrae un cartellino giallo a Kozuch per troppe proteste ma dopo il time out tecnico le ragazze di Barbolini aumentano ancora il proprio vantaggio mentre le bustocche sbagliano troppo in battuta. Sul 15-21 Mencarelli prova a cambiare regia e inserisce Cialfi su Hagglund ma la musica non varia e gli errori proseguono. Quando arriva il 16-24, quando è ormai troppo tardi, le biancorosse riescono a portarsi sul 20-24 neutralizzando ben quattro palle set alle avversarie ma l’errore in battuta di Pisani regala il 20-25.

IL FINALE – Si ricomincia con un leggero vantaggio biancorosso per 6-4. Casalmaggiore però è determinata a portarsi a casa il set e la partita e si riporta subito in vantaggio (10-12). Sull’11-15 Mencarelli schiera in campo Thibeault su Fondries e poco dopo ripropone Cialfi in regia per Hagglund. Il clima sugli spalti rimane acceso e la temperatura aumenta quando le padrone di casa sfruttano le imprecisioni avversarie e si riportano a -3 (20-23) e addirittura a -1. Sul 22-23 coach Barbolini ferma il gioco per riportare concentrazione e ordine tra le sue ragazze; mossa riuscita e così il muro di Tirozzi su Lowe chiude la partita (22-25).

LE INTERVISTE – A fine partita è arrabbiatissima Giulia Pisani: “A me questa sera non è piaciuto l’atteggiamento della squadra. Ci sono stati dei momenti in cui ci siamo lasciate andare e questo non va bene. Ripeto, stavolta non ho sentito lo spirito giusto in campo. Era un’occasione da sfruttare, a loro mancava anche un elemento importante come Francesca Piccinini e noi potevamo e dovevamo fare di più. Adesso ci aspetta la trasferta di Firenze e andremo lì per vincere”.

Sul fronte ospite Imma Sirressi è molto stanca ma felice: “Avevamo chiaro che sarebbe stata una partita difficile perché Busto è una buona squadra e poi al Palayamamay c’è un tifo particolare ed è sempre dura per chi arriva. All’ultimo loro hanno provato a spingere molto e noi ci stavamo scomponendo un po’ ma per fortuna siamo riuscite a contrattaccare bene. E in generale sono molto contenta del percorso fatto fino ad ora”.

Unendo Yamamay Busto Arsizio – Pomì Casalmaggiore 0-3 (23-25, 20-25, 22-25 )

Busto Arsizio: Degradi 11, Cialfi, Peruzzo ne, Negretti, Fondriest 5, Hagglund, Thibeault 1, Papa ne, Lowe 15, Angelina ne, Yilmaz 10, Pisani 7, Poma (L). All. Mencarelli.
Casalmaggiore: Bacchi 7, Lloyd 3, Sirressi, Cecchetto ne, Ferrara ne, Gibbemeyer 6, Cambi ne, Piccinini ne, Olivotto ne, Kozuch 13, Stevanovic 10, Tirozzi 14, Matuszkova ne. All. Barbolini.
Arbitri: Goitre – Tanasi.
Note. Busto Arsizio: battute sbagliate 7, ace 5, muri 7. Casalmaggiore: battute sbagliate 3, ace 7, muri 11. Durata set: 30’ 28’ 30’. Spettatori: 4012.

di
Pubblicato il 22 novembre 2015
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Yamamay - Casalmaggiore 0-3 4 di 20

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore