Accordo innovativo sulla sicurezza alla Holcim

Anche i lavoratori delle ditte esterne dovranno essere informati e dotati dei dispositivi di sicurezza

I lavoratori della Holcim in protesta (inserita in galleria)

Dopo l’incidente mortale, avvenuto la scorsa estate nel cementificio della Holcim di Ternate, costato la vita ad un ventenne di Bergamo, i rappresentanti sindacali di categoria Ivan Comotti della Fillea Cgil, Riccardo Cutaia della Feneal Uil e Armando Busnelli della Filca Cisl hanno raggiunto un accordo con l’azienda sul contratto integrativo che innova sulla sicurezza in azienda.

L’operaio morto un anno fa, precipitando nel vano di un ascensore,  non era un dipendente della Holcim, ma di una ditta esterna che faceva manutenzione nello stabilimento, tra l’altro considerato un’eccellenza in fatto di sicurezza. Con il nuovo accordo firmato il 10 febbraio le parti hanno stabilito che le informazioni relative alla sicurezza e la formazione dovranno essere estese, oltre ai lavoratori dipendenti della Holcim, anche a quelli delle ditte terze. Tutti i lavoratori saranno quindi dotati del dispositivo di sicurezza e il primo giorno dei lavoratori che devono fare manutenzione  straordinaria, la rsu convocherà un’assemblea congiunta di tutti i lavoratori, quelli della Holcim e quelli delle ditte esterne, con la presenza dei rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza (rls).

«Si tratta del primo accordo di questo tipo in Italia – spiega Flavio Nossa della Cgil di Varese–  che verrà adottato da tutto il gruppo Holcim .  L’azienda, che ha sempre dimostrato una grandissima attenzione al tema della sicurezza, con questo accordo fa un ulteriore passo in avanti nella prevenzione. Come sindacato di categoria siamo soddisfatti perché premia l’ottimo lavoro delle rsu e delle rls».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 12 febbraio 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore