In scena al Sociale “La strana coppia”

Venerdì 19 febbraio, alle ore 21, il Teatro Sociale ospita la compagnia «IcmaAttori», nata in seno all’Istituto cinematografico «Michelangelo Antonioni» di Busto Arsizio

teatro sociale busto

Risate assicurate al teatro Sociale di Busto Arsizio con il nuovo appuntamento della «Stagione Produzioni», cartellone di undici spettacoli ideato dall’associazione culturale «Educarte», con il coinvolgimento di alcune delle principali realtà produttive del territorio, per la rassegna cittadina «BA Teatro» 2015/2016.

Venerdì 19 febbraio, alle ore 21, la sala di piazza Plebiscito ospiterà la compagnia «IcmaAttori», nata in seno all’Istituto cinematografico «Michelangelo Antonioni» di Busto Arsizio, con la commedia brillante «La strana coppia (tutta al femminile)», per la regia di Nicola Tosi e Andrea W. Castellanza, che firma anche l’adattamento scenico e la drammaturgia.
Sul palco saliranno i giovani attori Alice Croci, Sofia Maffeis, Veronica Salini, Mary Tamborini, Diana Bologna, Michael Ponta e Alessandro Panarello. Il disegno luci è a cura di Vito G. Signorile. Direttore di palcoscenico è Walter Longobardi; mentre l’organizzazione è seguita da Dario Onofrio.

Lo spettacolo, realizzato con il sostegno della Fondazione comunitaria del Varesotto onlus nell’ambito del bando «Arte e cultura» 2015, si avvale, inoltre, della collaborazione di Dorsi Accademy, ente formativo varesino che si occuperà del trucco scenico, delle acconciature e dei costumi.

Caposaldo nella storia del teatro e del cinema, la commedia «La strana coppia» fu scritta nel 1965 dal drammaturgo americano Neil Simon, ispirandosi alle buffe avventure e alle peripezie del fratello Danny e dell’agente teatrale Roy Gerber. Accolto con immediato successo a Brodway, il testo drammaturgico approdò, tre anni dopo, sul grande schermo in una fortunata versione cinematografica, per la regia di Gene Saks e con Walter Matthau e Jack Lemmon nel ruolo dei due attori protagonisti.

Nel 1985, dopo il clamoroso successo della versione al maschile, Neil Simon scrisse «La strana coppia (al femminile)», nella quale si raccontano le idiosincrasie, la difficile convivenza e l’amicizia di due donne separate, Flo e Olivia, diverse tra loro per carattere e stile di vita, che cercano, con il supporto delle amiche del venerdì sera, di vivere in indipendenza la loro esistenza senza mariti.

«Un’esilarante sequela di equivoci e battute tra capponi bruciati, fascinosi vicini spagnoli, furiose litigate e clamorose riappacificazioni» – raccontano dall’Istituto Cinematografico «Michelangelo Antonioni» – caratterizza la pièce, che in questo allestimento trasporta il racconto  nella Milano degli anni Duemila.

Sempre nella giornata di venerdì 19 febbraio, alle ore 9.30, si terrà una prova aperta dello spettacolo riservata alle scuole secondarie di secondo grado della città e dei paesi limitrofi, alla quale seguirà una sessione laboratoriale, con interpreti e registi seduti in proscenio, che, tra domande e curiosità, vuole coinvolgere i giovani in un approfondimento sui temi dello spettacolo, della letteratura, del teatro. Il costo del biglietto per la commedia brillante «La strana coppia (tutta al femminile)» è fissato a euro 16,00 per l’intero ed euro 12,00 per il ridotto, riservato a giovani fino ai 21 anni, ultra 65enni, Cral, biblioteche, dopolavoro, associazioni e gruppi formati da un minimo dieci persone.

Il botteghino del teatro Sociale è aperto  il mercoledì, dalle ore 11.00 alle ore 14.00 e dalle ore 16.00 alle ore 19.00, il venerdì, dalle ore 16.00 alle ore 19.00, e  il sabato, dalle ore 10.00 alle ore 12.00 e dalle ore 16.00 alle ore 19.00.
Per informazioni e prenotazioni è possibile contattare la segreteria del teatro Sociale di Busto Arsizio al numero 0331.679000 (dal lunedì al sabato, dalle ore 9.30 alle ore 12.30) o all’indirizzo e-mail info@teatrosociale.it.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 16 febbraio 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore