A teatro con “Marcella”, per dire no alla violenza

A causa della neve lo spettacolo è stato rimandato a domenica 6 marzo. La Compagnia teatrale sarda "I barbariciridicoli" propone un intenso monologo sulla violenza sulle donne nella relazione di coppia

valentina loche

Un pomeriggio a teatro per riflettere sulla violenza che troppe donne ancora vivono all’interno del rapporto di coppia.

La proposta è del Comune e del Circolo Giommaria Angioy di Marchirolo, che, a causa della neve si terrà domenica 6 marzo, alle 15.30 propongono al Teatro Camilliani, nella Sala comunale Torreggiani, di via Dante 17, a Marchirolo, lo spettacolo “Marcella, o dell’uccisione dell’anima”.

Il monologo è ambientato su un treno, in viaggio sulla Sassari-Cagliari ai giorni nostri. Una giovane signora trafelata vi sale da una stazione intermedia e riversa su una sconosciuta, una paziente e silenziosa viaggiatrice, un fiume colorato di parole, di dubbi e di pensieri che squarciano visibilmente, colpo su colpo, le mura dorate della prigione domestica in cui la protagonista ha trascorso 20 anni della sua esistenza a negare se stessa.

Marcella è il primo monologo messo in scena dalla Compagnia sarda “I Barbariciridicoli”, un testo inedito originale scritto a quattro mani dal regista Tino Belloni e da Valentina Loche che lo interpreta in una importante prova d’attrice in bilico tra il comico e il drammatico.

Lo spettacolo affronta proprio il tema quanto mai attuale della violenza sulle donne all’interno del rapporto di coppia, raccontando il percorso di maturazione e presa di coscienza di una donna e la sua estrema difficoltà a intraprendere un tragitto verso un futuro di emancipazione e di libertà.

L’ingresso è gratuito.

 

Mariangela Gerletti
mariangela.gerletti@varesenews.it

Giorno dopo giorno con VareseNews ho il privilegio di raccontare insieme ai miei colleghi un territorio che offre bellezza, ingegno e umanità. Insieme a te lo faremo sempre meglio.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 01 Marzo 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.