Denunciato un ristoratore, “tagliava” la bolletta dell’80%

L'uomo denunciato in stato di libertà per aver manomesso i contatori in modo da pagare solo il 20% dei consumi effettivi

carabinieri generiche

I Carabinieri della stazione di Lavena Ponte Tresa hanno denunciato in stato di libertà un ristoratore di 40 anni, residente a Lavena Ponte Tresa con l’accusa di furto aggravato continuato di energia elettrica.

I militari sono intervenuti a seguito di una richiesta dell’Enel che aveva registrato un anomalo calo dei consumi in un ristorante gestito dall’uomo, residente a Lavena Ponte Tresa. Dal controllo i tre contatori dell’esercizio pubblico risultavano manomessi, in modo da conteggiare solo il 20 per cento dei consumi effettivi.

I Carabinieri hanno controllato anche un altro locale gestito dal 40enne, un bar sempre a Lavena Ponte Tresa, e anche qui hanno trovato il contatore truccato.

Secondo l’Enel, l’ammanco di energia elettrica è quantificabile in 30mila euro, ma sono in corso altri accertamenti.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 29 Marzo 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.