Per la pace un voto all’unanimità

In consiglio comunale l'approvazione di un documento che condanna la violenza e il terrorismo

Un fumetto per dire no al terrorismo

La condanna della violenza e del terrorismo ma anche l’importanza di perseguire la pace. Sono questi in estrema sintesi i contenuti del documento che il consiglio comunale di Ispra ha approvato mercoledì all’unanimità.

Di seguito il testo completo votato dai consiglieri:

“Considerato che:

  le recenti notizie di cronaca evidenziano un allarmante aumento, in tutti i paesi, di fenomeni di violenza e intimidazione a danno delle persone e delle libertà fondamentali e inalienabili su cui si fonda la nostra civiltà;
  i suddetti atti di terrorismo e il clima che li anima risultano in contrasto con lo spirito dei valori della Costituzione italiana, della Convenzione europea dei Diritti dell’Uomo, della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, della Carta dei diritti fondamentali dell’Unione europea;
  la stessa Costituzione italiana non si limita a riconoscere i diritti degli individui, ma impegna le Istituzioni ad adoperarsi per combattere violenze, disuguaglianze ed ingiustizie per garantire l’effettivo esercizio dei diritti di libertà contro chiunque cerchi di limitarli o di impedirli;
che qualsiasi azione terroristica di qualsivoglia matrice ideologica, in qualunque modo la violenza si estrinsechi, troverà sempre una ferma condanna da parte della nostra società fondata sui principi della Democrazia;
  che la pace è un diritto fondamentale della persona e dei popoli;

Ritenuto
che nessuna efferata violenza ad opera di gruppi terroristici potrà spezzare né comprimere il processo di integrazione, tolleranza, rispetto, accoglienza e sostegno per i più deboli;
  che siano da evitare strumentalizzazioni e semplificazioni che tendano a distorcere l’interpretazione degli eventi, favorendo l’insorgere di atteggiamenti xenofobi e discriminatori;
che l’educazione al rispetto delle diversità di opinione è fondamentale per l’intera comunità, soprattutto per i più giovani di ogni Paese e di ogni convinzione religiosa, affinché nel corso della loro formazione, possano cogliere la diversità come valore, la libertà di religione come scelta di pace e di amore verso il prossimo e la convivenza tra individui di diversi Paesi come arricchimento reciproco e crescita dei valori condivisi nel rispetto vicendevole;

Tanto sopra premesso il Consiglio Comunale condanna fermamente ogni atto di violenza;
esprime piena solidarietà ai cittadini e alle istituzioni dei paesi vittime degli atti di terrorismo e violenza, unendosi al dolore delle famiglie colpite;
afferma con forza che la paura non ci farà arretrare rispetto a quanto di più prezioso abbiamo costruito in termini di civiltà e di diritto;
ribadisce che l’Europa democratica e solidale continuerà a impegnarsi nella realizzazione di una forma di vita sociale in cui gli interessi si compenetrino vicenda e si valorizzi il senso delle conquiste democratiche raggiunte;   chiede che chi ci governa continui ad operare per costruire un’intesa politica operativa, condivisa con tutti i paesi democratici, volta a contrastare l’azione violenta e distruttrice delle organizzazioni estremiste, e perché si attui una severa regolamentazione del commercio delle armi a livello globale, quale primo e indispensabile passo per mitigare i conflitti in corso e che metta in campo tutte le strategie e le risorse possibili atte a garantire la sicurezza dei cittadini ed il loro diritto ad essere difesi.

Ispra, 27/07/2016″

Maria Carla Cebrelli
mariacarla.cebrelli@varesenews.it

Mi piace andare alla ricerca di piccole storie, cercare la bellezza dietro casa, scoprire idee slow in un mondo fast. E naturalmente condividerlo. Se credi che sia un valore, sostienici.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 29 Luglio 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.